Negli ultimi decenni gli sviluppatori si sono soffermati molto sulla realizzazione di applicazioni e programmi per Windows, non considerando OS X. Nell’era Post-PC, invece, la situazione si è capovolta, tanto che l’App Store conta più di 700.000 applicazioni, mentre il Windows Store “solo” 100.000.

Microsoft ha deciso così di provare ad invertire la tendenza, invitando al campus della società a Mountain View, gli sviluppatori iOS più popolari, nel tentativo di convincerli a rilasciare le loro applicazioni su Windows 8 e Windows Phone 8.

Durante il soggiorno di due giorni al campus, sono stati tenuti dei corsi di sviluppo in cui sono stati spiegati i metodi per realizzare applicazioni per le piattaforme Windows. Come d’abitudine, Microsoft ha prestato molta attenzione agli sviluppatori, che si sono detti molto contenti dell’esperienza ed hanno affermato che lo sviluppo di applicazioni per Windows è allettante, in quanto il market non è saturo come l’App Store.

[via]


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone