È passato del tempo da quel 23 ottobre 2012, giorno nel quale Apple ha presentato i suoi nuovi e sottilissimi iMac. Tuttavia molti rivenditori risultano ancora essere a corto di unità.

Nel mese di dicembre, sul proprio sito, Apple aveva reso noto, in maniera generica, che le spedizioni di iMac sarebbero riprese a gennaio. Aveva fatto ciò per avvisare la clientela che, nel periodo natalizio, non se ne sarebbero effettuate. Tuttavia, in data odierna, in corrispondenza con la fine delle festività, Apple ha aggiornato il tempo di attesa necessario per le spedizioni del nuovo iMac da 27 pollici portandolo a 3-4 settimane, con l’inaspettata possibilità, quindi, di sforare nel mese di febbraio.

Il ritardo non è preoccupante ma è sicuramente un dato che certifica le difficoltà di Apple nel produrre sufficienti iMac, e in particolare quelli da 27 pollici (i tempi di spedizione stimati per i modelli da 21.5 pollici sono di 7-10 giorni lavorativi). Persino Tim Cook ha ammesso che l’azienda sta affrontando una carenza significativa di iMac sin dal mese di dicembre. Difatti l’analista Ming-chi Kuo di “KGI Securities” ha sottolineato come il processo produttivo dei nuovi iMac sia alquanto complesso, in particolare per le versioni da 27 pollici.

Una piccola difficoltà nella produzione era pronosticabile, dato l’impressionante risultato ottenuto da Apple con questo gioiellino tecnologico che unisce perfettamente un design inimmaginabile ad un’estrema potenza, conferita da un hardware di ultima generazione.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone