Il numero di smartphone venduti dall’azienda statunitense durante l’ultimo trimestre del 2012 ammonta a circa 10 Milioni, di cui si prevede che 8 milioni siano solo iPhone. Nonostante ciò, Gene Munster continua a manifestare un forte scetticismo nei confronti di Apple.

Si può definire un inizio anno col botto quello di AT&T che, negli ultimi tre mesi dell’anno appena trascorso, ha superato il record di vendite ottenuto nello stesso periodo del 2011. La Crescita delle vendite registrate per iPhone è stata direttamente proporzionale: 8 milioni dovrebbero essere le unità vendute dalla sola AT&T mentre, per le vendite mondiali si prospetta un valore che si aggiri intorno ai 45 milioni di pezzi.

Molti di noi guarderebbero con soddisfazione questi dati, ma non la pensa allo stesso modo l’analista Gene Munster che si sofferma più che altro sul dato della crescita di vendite della grande rivale, Samsung, che si aggira intorno al 75%, contro il 21% di Apple.

Chiunque può interpretare questi valori a proprio piacimento. Munster li considera come un campanello d’allarme che non ha fatto altro che alimentare la sua convinzione che Apple debba combattere la crescita di Samsung con l’introduzione sul mercato di un iPhone più economico e che debba farlo anche in breve tempo.

È probabile che la prima mossa strategica da parte di Apple possa essere quella di tornare a presentare i propri iPhone nel periodo estivo in quanto il periodo autunnale è troppo centrale e lascia ampi margini d’azione alle aziende rivali che hanno sempre molti mesi di tempo per passare al contrattacco.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone