E’ stato scoperto un altro bug in iOS 6.1, che permette agli utenti malintenzionati di accedere ai dati personali sul vostro iPhone con la lockscreen bloccata da un codice.

26 enter passcode

Il bug, è stato messo in evidenza oggi da Jacqui Cheng di Ars Technica, è simile a quello che è stato recentemente scoperto. Con il nuovo bug lo schermo di iPhone diventa nero, quindi è possibile agire in modo del tutto anonimo, consentendo così ad un utente malintenzionato di collegare il dispositivo ad un computer tramite USB e accedere ai dati memorizzati sul dispositivo. Il nuovo hack si usa praticamente allo stesso modo del precedente.

Naturalmente, un hacker deve avere accesso fisico al dispositivo per ottenere i dati. Ma con questo metodo, i dati come contatti e messaggi vocali possono essere estratti da iPhone in modo molto semplice, anche se il codice di blocco sulla lockscreen è abilitato.

Il bug verrà corretto da Apple in un prossimo aggiornamento software. Una versione beta di iOS 6.1.3 che risolve il problema, è stata fornita da Apple agli sviluppatori la scorsa settimana.

Ecco un video che mostra il bug:

[via]


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone