E’ stato concesso oggi ad Apple un brevetto richiesto nel 2009 riguardante una procedura che permette agli utenti di controllare i propri dispositivi anche attraverso la pressione della custodia.

touch-800x669

L’immagine sopra riportata ci mostra alcune potenziali aree sensibili al tatto su vari dispositivi.

Il brevetto combina due diversi metodi di rilevazione e misurazione della quantità di pressione applicata: uno fisico, l’altro elettrico. Il test di capacità, che funziona in modo simile al touchscreen, consentirebbe al dispositivo di comprendere attraverso dei sensori se la pressione ricevuta è casuale oppure no.

Questi sensori sono collegati ad un circuito stampato che può illuminare una spia se viene ricevuta una pressione “sospetta”. Un processore elaborerà a sua volta queste misurazioni per tradurle in azioni sul dispositivo.

Riassumendo, quando un utente preme su una certa area di alloggiamento di un dispositivo e viene raggiunto un massimo “livello di pressione”, il processore interno alla custodia innescherà un evento sul dispositivo.

[via]




Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone