E’ stato appena rilasciato il successore di una delle migliori utility per la manutenzione in ambienti Mac, Clean My Mac, uno strumento indispensabile per mantenere il proprio Mac pulito e veloce.

ApplicationIcon

La MacPaw, una società ucraina che sta dietro ad altri programmi come Gemini e Clean My Drive, ha appena rilasciato la versione 2.0 della famosa utility, rinnovandone il design e aggiungendo nuove funzioni. Presentato per la prima volta al Macworld più di un mese fa, Clean My Mac 2 è un prodotto di qualità che ha ben poco da invidiare ai propri simili. Curata fin nei minimi dettagli, questa versione sembra abbastanza promettente e ha tutti i mezzi per replicare il successo da tre milioni di licenze vendute per Clean My Mac.

Il primo cambiamento che si nota è sicuramente quello grafico. Clean My Mac 2 è stato ridisegnato dalle fondamenta e adesso vanta un look decisamente più semplice e immediato. Abbiamo sempre i tab con le diverse funzioni sulla sinistra, mentre sulla destra avremo una panoramica dello spazio occupato da ogni diverso tipo di file, nella quale si può navigare in tutta comodità tra i risultati delle ricerche. In basso troviamo il nuovo pulsante di avvio della pulizia, che adesso è rotondo e ha un indicatore di progressione tutto intorno. I tempi morti durante la pulizia sono stati riempiti da simpatiche vignette disegnate a mano, che intrattengono l’utente dando allo stesso tempo importanti informazioni sulle funzioni del programma.

Schermata 2013-03-06 alle 03.31.05

Grafica a parte, le maggiori novità di Clean My Mac 2 riguardano le funzioni che introduce. Prima di tutto abbiamo Pulizia automatica, che permette di avviare una pulizia completa del computer con soli due clic. Così facendo si riescono a trovare fino a 11 tipi diversi di file superflui, come cache e file di log, che possiamo eliminare in tutta sicurezza senza pensarci due volte. Per i più scrupolosi è anche presente l’eliminazione manuale dei file.

Schermata 2013-03-06 alle 03.32.10

Una funzione molto interessante è Pulizia di iPhoto. Per chi lo possiede, Clean My Mac 2 si preoccupa di snellire significativamente la nostra libreria di iPhoto senza perdere alcuna foto importante o gradi di risoluzione. Verranno semplicemente eliminati tutte le copie dei file che iPhoto spesso genera quando modifichiamo o anche solo ruotiamo una fotografia. Questi file sono solitamente invisibili, ma Clean My Mac 2 ci permette di disfarcene automaticamente o manualmente, ovviamente senza creare problemi alla libreria di iPhoto.

Large and old files

La novità migliore di Clean My Mac 2 è senz’altro Grandi e Vecchi File, che permette di trovare tutti quei file e quelle cartelle che sono presenti da tempo sul computer, ma che abbiamo dimenticato o che non usiamo spesso. Ci sono diversi parametri che possiamo cambiare per sfruttare al meglio questo utile strumento, come la dimensione minima, il tipo e l’ultima apertura dei file che stiamo cercando in vista di una possibile eliminazione. Ogni file trovato viene poi ordinato per dimensione e saremo noi a quel punto a decidere cosa farne, se selezionarlo ed eliminarlo insieme al resto o se graziarlo e magari spostarlo su un hard disk esterno.

Oltre alle interessanti novità, abbiamo le solite funzioni di svuotamento del cestino dell’hard disk interno e dei dispositivi rimovibili collegati in quel momento, la disinstallazione completa e senza tracce delle applicazioni (anche queste si possono ordinare per ultimo utilizzo, facendoci notare quali in realtà non usiamo molto), il gestore delle estensioni e l’eliminazione mirata di file e cartelle specifiche.

Clean My Mac 2 supporta inoltre le notifiche integrate di Mountain Lion per avvisarci quando le scansioni e le pulizie sono state portate a termine.

Clean My Mac 2 è già disponibile sul sito online della MacPaw. Per gli utenti che hanno già acquistato una licenza con la prima versione del programma l’aggiornamento sarà del tutto gratuito, mentre per i nuovi utenti è disponibile una versione di prova gratuita e completa di tutte le funzioni, che però permette di eliminare solo fino a 500 MB di file. Una volta raggiunto questo tetto massimo, sarà possibile effettuare solo scansioni senza poter eliminare nulla (ciò non toglie che si possa utilizzare comunque il programma come semplice strumento di scansione e controllo dei propri file, in particolar modo con la funzione Grandi e Vecchi File, che, grazie ai percorsi dei file e ai pulsanti che rimandano al Finder, renderebbe molto più semplice l’individuazione e l’eliminazione manuale di un file che abbiamo scoperto di non volere più).

Per chi vuole acquistare una nuova licenza si aprono due strade: prendere una licenza valida solo 6 mesi a €19.95 oppure prenderne una valida per sempre a €39.95. Ma queste condizioni saranno valide solo dal 9 marzo in poi. Come promozione per il lancio appena avvenuto, fino all’8 marzo sarà infatti possibile acquistare una licenza completa a €19.95 col 50% di sconto.

Sono anche disponibili vantaggiose offerte per acquisti cumulativi di licenze nonché interessanti bundle di applicazioni, che includono Clean My Mac 2 e altro software della stessa casa.

Clean My Mac 2 richiede come requisiti minimi di sistema OS X 10.7.5 e 50 MB di spazio libero sul disco. Se si possiede una versione precedente di OS X, sarà possibile scaricare dal sito di MacPaw la versione precedente di Clean My Mac, che adesso è stata rinominata Clean My Mac Classic, che richiede almeno OS X 10.4.11 e 20 MB di spazio libero su disco.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone