La tecnologia è in costante evoluzione e, per stare al passo coi tempi, bisogna aggiornare le proprie “macchine” con hardware sempre migliori e con prestazioni sempre maggiori. In questo articolo vi mostreremo come sostituire l’Hard Disk del vostro Mac con un SSD e sostituire il vostro lettore ottico con il vecchio hard disk presente nel vostro Mac.

IMG_0173

Il disco SSD che andremo a montare in questa guida è un SSD OWC 120GB Mercury Electra per Mac Mini Intel.

Prodotto da azienda leader nel setto OWC garantisce fino a 4 volte più veloce di un HD tradizionale, offre elevate prestazioni per tutte le macchine portatili. Silenzioso e con consumi ridotti.

Il Mercury ELECTRA 3G linea di SSD è dotato leader del settore SandForce ® DuraClass ™ Technologies
  • DuraWrite™ estende la durata di vita dell’SSD.
  • Intelligent Block Management & Wear Leveling distribuisce automaticamente i dati in modo uniforme in tutto l’SSD.
  • Intelligent Read Disturb Management distribuisce la lettura/scrittura attraverso i componenti flash eliminando la corruzione di dati causati da un uso costante.
  • Intelligent “Recycling” per la gestione avanzata dello spazio libero, a poco a poco ri-scrive i dati in tutto l’SSD per garantire che i dati non vegano danneggiati.
  • RAISE™ (Redundant Array of Independent Silicon Elements) protegge i dati presenti sul disco simile ad avere una configurazione RAID.
  • Best-in-Class ECC Protection per una lunga conservazione dei dati e vita del drive.

Specifiche

  • Controller: SandForce 2181 Series Processor with 7% Over Provisioning
  • NAND: Asynchronous Tier 1/Grade A 2X-nm NAND Flash Storage
  • Dimensioni: Standard 9.5mm 2.5″
  • Interfaccia: SATA II 3Gb/s &  SATA I 1.5Gb/s supportato, SATA 3.0 Compliant
  • RAID Support: Qualificato per singolo e multi drive workstation RAID 0/1/10/0+1

Prestazioni:

  • Sustained Read (fino a) 285MB/s
  • Susteined Write (fino a) 275MB/s
  • Read Incompressible Data Rate (fino a): 208MB/s
  • Write Incompressible Data Rate (fino a): 235MB/s
  • Random 4K Read fino a 60,000 IOPS
  • Random 4K Write fino a 60,000 IOPS
  • Read Latency meno di 0.1ms
  • Write Latency meno di 0.1ms

IMG_0174
Il disco SSD verrà montato su un MacBook Pro Unibody del 2011 e poi verrà inserito un Optibay al posto del lettore ottico del nostro MacBook Pro.

IMG_0175
Insieme all’SSD e all’ Optibay avremo bisogno anche di un piccolo cacciavite Torx e uno normale a Stella per poter togliere ogni piccola vite presente all’interno del nostro Mac.
IMG_0177

Guida:

Prima di iniziare vi vogliamo ricordare che sostituire un Hard Disk con un SSD è molto semplice e richiederà poco tempo. L’operazione può essere svolta da chiunque abbia un poco di pazienza e molta cura del proprio Mac. La sostituzione dell’Optibay, invece è più complicata e necessita di molta pazienza e mani ferme per andare a togliere ogni piccola vite all’interno del nostro Mac senza danneggiare nulla.

Partiamo quindi ado il case del nostro Mac andando a svitare le 10 viti poste ai lati del Mac.

IMG_0179

Una volta svitate le viti, ponetele al sicuro e alzate la scocca posteriore e avrete quindi accesso a tutte le componenti hardware del Mac, compreso l’Hard Disk posto in basso a sinistra.

IMG_0180

Per smontare l’Hard Disk, bisogna svitare le 4 viti a stella che si trovano in alto e in basso rispetto all’HDD.

IMG_0181

Una volta svitate le viti, dovrete sollevare e togliere il fermo posto sul lato superiore così da liberare il disco fisso.

IMG_0182

Dopo aver tolto il fermo, potrete alzare l’Hard Disk ma state attenti dato che è ancora collegato ad un cavo piatto che va rimosso con molta cura onde evitare di danneggiarlo.

IMG_0184

Una volta scollegato, potremo finalmente mettere il Mac da parte e lavorare solo sull’Hard Disk.

IMG_0185

A questo punto, utilizzando un cacciavite Torx numero 6, dovremo svitare i quattro fermi posti sui due lati lunghi del disco.

IMG_0186

Una volta svitati i 4 fermi, dovrete montarli rispettivamente sul disco SSD.

IMG_0188

Una volta montati i fermi, dovremo ricollegare il cavo piatto al disco SSD e posizionare il disco all’interno del Mac.

IMG_0190

Dopo aver posizionato il disco SSD nel Mac, dovrete applicazione nuovamente il fermo sulla parte superiore del disco e poi avvitare le 4 viti tolte in precedenza dall’Hard Disk.

IMG_0193

L’installazione dell’SSD è completata. Se non dovete installare un adattatore OptiBay andate fino alla fine dell’articolo per leggere la guida all’installazione del sistema operativo ma, se dovete sostituire il lettore ottico con il vostro Hard Disk, proseguite con la guida.

Installazione OptiBay

L’optibay è la soluzione perfetta per tutti coloro che vogliono potenziare la loro macchina con un SSD o con un secondo Hard Disk.

Aumentate la capacità o la velocità del computer sostituendo al superdrive interno questo adattatore, potrete così installare un secondo hard disk godendo dei vantaggi in termini di cpacità degli HD tradizionali ed in termini di velocità degli SSD.

Concentriamoci ora sul lettore ottico del nostro Mac. Ricordiamo che i modelli di Mac possono variare a seconda dell’anno di costruzione quindi il posizionamento delle viti potrebbe essere diverso.

IMG_0194

La prima vite che dobbiamo smontare è quella posta in alto a sinistra così da permetterci di spostare l’antenna Bluetooth e Wi-Fi.

IMG_0195

Togliamo poi la vite posta vicino alla ventola

IMG_0197

A questo punto dovremo togliere la vite posta nel lato destro del disco ottico.

IMG_0196

Ora dovrete togliere la vite posta sul lato basso a sinistra del lettore ottico.

IMG_0199

Ora, tocca alla vite più complicata da svitare. La vite in questione è posta al di sotto del blocco dove è situata l’antenna Bluetooth e Wi-Fi. Munitevi di tanta pazienza e molta attenzione e alzate delicatamente l’antenna e svitate la vite.

IMG_0200

A questo punto dovrete scollegare i due connettori che bloccano il lettore ottico e potrete finalmente estrarlo dal Mac.

IMG_0198

 

IMG_0201

A questo punto potremo finalmente estrarre il disco ottico e iniziamo a smontare  il piccolo gancio posto sul lato superiore che poi dovrà essere montato sull’OptiBay.

IMG_0202

Dopo aver svitato il gancio, iniziamo a porre il nostro vecchio Hard Disk all’interno dell’OptiBay.

IMG_0203

A questo punto, dovremo avvitare i quattro fermi posti a lato dell’optibay così da fissare l’hard disk.

IMG_0204

Dovremo ora montare il gancio precedentemente tolto dal lettore ottico ponendolo sul lato superiore dell’Optibay.

IMG_0205

Dovremo ora montare l’optibay all’interno del Mac e avvitare nuovamente tutte le viti. Dopo aver messo tutto al proprio posto, dovrete collegare nuovamente i connettori precedentemente scollegati.

IMG_0207

A questo punto avrete finalmente montato il vostro vecchio hard disk insieme all’SSD all’interno del vostro Mac.

IMG_0208

Ora potrete chiudere il vostro Mac e, prima di avviarlo, prepariamo il nostro lettore ottico esterno.

IMG_0209

Il montaggio del lettore ottico esterno è molto semplice.

Dopo aver collegato la piccola scheda sul retro del disco ottico, dovremo solo chiuderlo.

IMG_0210

Basta infatti inserire il lettore ottico all’interno del case e, dopo aver avvitato una vite posta sul retro del prodotto, è pronto per essere utilizzato.

IMG_0211

 

IMG_0214

 

IMG_0212

Come installare OS X sul nuovo SSD

Dopo aver completato tutte le operazioni di montaggio, non ci resta che accendere il Mac e iniziare ad installare il sistema operativo sull’SSD.

Durante l’accensione del Mac, premete ALT e selezionate il disco con il quale volete far partire il vostro Mac, in questo caso SSD.

A questo punto, vi vorrà mostrato a schermo la possibilità di installare da zero il sistema operativo. Una volta completata l’operazione, vi verrà chiesto se volete ripristinare le vecchie impostazioni dell’hard disk o se volete avere un installazione pulita.

Ovviamente, se il vostro SSD è più piccolo rispetto al vecchio Hard Disk, vi consigliamo di importare solo le impostazioni degli Utenti ma, se volete un Mac al pieno della velocità, vi consigliamo un installazione pulita.

A questo punto non vi resta che godervi il vostro nuovo Mac ancora più veloce e pronto a eseguire ogni vostro comando.

Ecco i risultati ottenuti con il nuovo SSD

Schermata 2013-03-10 alle 14.29.46


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone