Whatsapp, la celebre applicazione che ci permette di mandare messaggi gratis, potrebbe presto chiedere un canone annuale di sottoscrizione agli utenti iOs così come avviene per quelli Android.

whatsapp

La “cattiva notizia” è stata confermata proprio dal CEO di Whatsapp, Jan Koum; in un’intervista a vari organi di informazione ha rivelato l’intenzione di trasformare l’applicazione per i dispositivi Apple in un servizio che prevede il pagamento annuale di un canone così come già avviene per altri sistemi operativi quali Android e Windows Phone. Il nuovo metodo di sottoscrizione dovrebbe riguardare i nuovi utenti e seguire lo stesso modello usato per gli altri sistemi operativi: gratis per il primo anno e poi la correspondione di 1$ all’anno.Whatsapp è, senza dubbio uno dei servizi di messaggistica più diffusi al mondo con 17 miliardi di messaggi trasmessi quotidianamente; tuttavia questa novità potrebbe portare gli utenti a rivolgersi alla concorrenza che in questo campo è molto agguerrita: da sottolineare, infatti, la presenza in AppStore di numerose applicazioni che offrono il medesimo servizio. Line, disponibile gratuitamente su ApStore, è una di queste che nel mese di gennaio ha superato i 100 milioni di utenti e che ottiene proventi dagli acquisti in-App per emoticon e monete virtuali.

[via]

 


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone