Lo scorso Ottobre, Tim Cook ha affidato a Jony Ive (designer di iMac, iPod, iPhone e altri prodotti Apple) la leadership del gruppo che si occupa della Human Interface, e quindi dello sviluppo di interfacce più intuitive e facili da imparare migliorando in questo modo l’interazione tra utente e dispositivo.

Ive- HumanInterface Leader

 

Ive, che mantiene comunque anche l’incarico di capo del design industriale di Apple, potrebbe portare dei notevoli cambiamenti sia nei materiali dei prossimi dispositivi, che nelle interfacce utente delle prossime versioni software: tutto potrebbe infatti diventare più piacevole, grazie a un team che si occuperà di tutto ciò che l’utente vede e tocca.

Come riportato nel Wall Street Journal il team per lo sviluppo software mobile, verrà in questo modo a conoscenza dei nuovi prototipi hardware, prima dell’inizio del ciclo di produzione. Qualcuno suggerisce che nel prossimo sistema operativo mobile di Apple (probabilmente iOS7) verrà adottato da Ive, un “design piatto”, più netto e più semplice.

Il design è l’esempio della maggiore collaborazione tra hardware, software e servizi, che Apple si era posta come obiettivo l’anno scorso quando spinse fuori dalla società Scott Forstall, vicepresidente e capo del software per i dispositivi mobili.

Inoltre, Craig Federighi sta cercando di far collaborare i team di sviluppo software per i dispositivi mobili con quelli per lo sviluppo di OS X, nei casi in cui ci siano particolari sovrapposizioni nei lavori, pur mantenendo la maggior parte dei Mac Team separati dagli iOs team.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone