Google ha recentemente richiesto un ulteriore domanda di brevetto relativa a potenziali applicazioni per i nuovi Google Glass. Questa volta si tratterebbe di un sistema di realtà aumentata che consente di riconoscere, connettersi e controllare altri dispositivi collegati.

google-glass-595x398

Google avrebbe descritto un metodo che permette ai Google Glass di riconoscere altri dispositivi, tra cui: elettrodomestici collegati tramite internet attraverso il riconoscimento visivo, il Bluetooth, i codici QR, gli infrarossi e una serie di altre tecnologie per visualizzare dei controlli sul dispositivo. Due esempi specifici vengono indicati nella domanda di brevetto, e sono: una porta di garage e quella di un frigorifero. Immaginate adesso di camminare in una stanza, con adosso i Google Glass che vi permetteranno di controllerare a distanza i vostri dispositivi domestici che avete collegato, grazie alla visualizzazione di un’interfaccia virtuale, corredata da comandi fisici presenti su di essi, in modo da poterli controllare a distanza.

google-glass-patent

Il brevetto non va nei dettagli su come esattamente gli utenti potrebbero controllare i dispositivi, ma si parla di comandi vocali e gesti. Google potrebbe dunque creare una interfaccia virtuale di controllo capace di essere visualizzata sulla superficie del dispositivo conesso in una zona definita. La domanda di brevetto è stata pubblicata oggi dal US Patent and Trademark Office, dal titolo “Computer indossabile con controlli sovrapposti e istruzioni per il dispositivo esterno.”

Infine, possiamo dire che sicuramente la possibilità di controllare i nostri elettrodomestici attraverso i nostri occhi, potrebbe davvero cambiare il nostro modo di vivere. E voi che ne pensate?

[via]


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone