Cory Moll, un dipendente Apple Retail che ha fondato un sindacato per il personale degli Apple Store, lascerà l’azienda domani, dopo aver consegnato le sue dimissioni.

 

cory_moll


Moll aveva fondato la ‘Apple Workers Union’ lanciando un movimento finalizzato all’emancipazione per portare il cambiamento e il miglioramento delle condizioni di lavoro per i negozi retail Apple in risposta a ciò che alcuni dipendenti avevano percepito come bassa retribuzione e una limitata opportunità per l’avanzamento di carriera.
Moll in un twwet di oggi ha però annunciato che domani sarà il suo ultimo giorno in Apple.
In una e-mail a 9to5Mac e altri, ha detto:

Volevo far sapere a tutti che Venerdì 19 Aprile sarà il mio ultimo giorno di Apple. Sono stato nel settore dei servizi per 15 anni, e alla Apple dal mese di ottobre 2007. Credo che sia giunto il momento di andare a esplorare il mondo, scoprire nuove opportunità e imparare nuove abilità. Ringrazio tutti coloro che ho avuto possibilità di conoscere attraverso il movimento dei lavoratori Apple. Tale movimento ha veramente contribuito a portare il cambiamento ad Apple, nel modo in cui i lavoratori siano trattati e rispettati, sia nei nostri negozi che in tutti i nostri luoghi di lavoro in giro per il mondo.

Non si conoscono i motivi per i quali Moll sia arrivato ad effettuare questa scelta. Di certo i suoi colleghi non hanno apprezzato questo gesto: infatti, Moll non ha ricevuto applausi durante la sua ultima uscita da dipendente dall’Apple Store, come invece vuole una tradizione di vecchia data diffusa tra gli Apple Retailers.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone