È innegabile che il gioco d’azzardo negli ultimi anni sta raggiungendo un successo senza precedenti e secondo le stime continuerà ad aumentare in futuro. In Italia la situazione è piuttosto controversa in quanto si contano milioni di appassionati ma allo stesso tempo anche tantissime associazioni che non vedono di buon occhio tutto il settore. Tralasciando la questione riguardante Lotto, Superenalotto e Gratta&Vinci, ci vogliamo concentrare sul fenomeno del momento, i famosi casino online. Le prime autorizzazioni dei Monopoli di Stato sono state rilasciate poco più di un anno fa e secondo i dati ufficiali, al momento, sono attivi nel cyberspazio italiano circa 400 casino online. Ad incentivare la nascita di questa miriade di siti è stato sicuramente il via libera di AAMS per il lancio delle slot machine online, gioco d’azzardo molto apprezzato tra gli italiani. Naturalmente ad approfittare di questa situazione di liberalizzazioni ci sono anche diverse agenzie leader del settore che hanno deciso di investire importanti capitali anche nel nostro Paese. Tra queste annoveriamo società del calibro di William Hill e Paddy Power: entrambe hanno alle spalle un’esperienza ventennale in questo campo. Paddy Power, società irlandese quotata in borsa sia a Dublino che a Londra, è giunta in Italia meno di un anno fa lanciando dapprima un sito di scommesse sportive e alla fine dello scorso anno uncasinò online. L’offerta di questa azienda in Italia nei prossimi sarà ancora più ricca in seguito alla comparsa di un nuovo sito web dedicato ai giochi online ed al lancio anche di un sito di bingo, previsto per l’estate 2013.

20130417-134301.jpg

Fare il nome di Paddy Power nel contesto del gioco d’azzardo mobileè quasi doverso in quanto l’azienda irlandese è stata forse la prima società operante nel settore gambling a concentrare una fetta consistente delle proprie risorse nello sviluppo di applicazioni che permettessero ai suoi clienti di divertirsi giocando a carte e a giochi da tavolo varisui propri dispositivi mobili. Una scelta che si è rivelata da subito vincente e tanto che anche le società concorrenti si sono dovute mettere al passo per non rimanere fuori dal mercato.

Proprio sul binomio mobile-gambling è stato pubblicato uno studio di Juniper Research che ha stimato un incremento nella raccolta complessiva nei prossimi anni che pare possa crescere di 20 miliardi di dollari l’anno. Assodato che internet è la strada migliore che incentiva gli appassionati a giocare per una questione legata prettamente alla comodità, nei prossimi anni si stima che la telefonia mobile aiuterà notevolmente ad aumentare la raccolta. Nel mondo, infatti, si stima che il giro d’affari potrebbe aggirarsi intorno ai 77 miliardi di euro entro il 2017. Nel mercato italiano, secondo Francesco Fiandra, Country Manager di Playyoo, società leader nella fornitura di servizi alle aziende di gioco, alcuni operatori italiani realizzano già il 20% del proprio business tramite smartphon e tablet. Rispetto all’Inghilterra, dove il mercato è già molto maturo, alcuni operatori riescono a realizzare circa la metà dei ricavi attraverso i device mobili. L’Italia sta crescendo ma il punto su cui bisogna lavorare alacremente riguarda in principal modo la questione della registrazione, una barriera alquanto complicata da superare. Oltremanica per potersi registrare ad un casino online è sufficiente inserire una email, una password e un indirizzo per aprire un conto gioco. Come al solito, in Italia, la burocrazia resta un ostacolo sempre più insormontabile.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone