I Coconuts Iland Studios, tornano in Appstore per mostrarci cosa di creativo si può fare con un’asta ed una pallina.
Semplice, si può giocare a Finger Bilance !

Il gameplay è elementare e consiste nel riuscire a portare la pallina dal punto A, posizionato generalmente nella parte inferiore dello schermo, al punto B, posizionato invece all’apice del display, tenendola in equilibrio su un asta inclinabile tramite l’uso delle dita e evitando che la stessa impatti contro i bordi delle figure ritagliate che compongono lo sfondo di gioco.
Le modalità proposte dal titolo sono la “Classic Mode” e la “Casual mode”.
Essenzialmente, la differenza fra le due sta nel fatto che la “Classic” ha una tipica struttura a livelli divisi per difficoltà nella quale potremmo decidere anche di passare direttamente ad un livello più impegnativo senza aver sbloccato necessariamente tutti quelli della difficoltà minore, mentre nell’altra si dovranno sbloccare tutti i livelli uno dopo l’altro in maniera sequenziale.
Ovviamente dovremmo controllare anche il tempo di esecuzione della nostra performance che dovrà necessariamente rispettare un certo range per consentirci l’accesso allo stage successivo e guadagnare le utilissime medaglie che equivalgono ad un aumento del punteggio raggiunto.

Molto eterogenee e strampalate saranno le forme, spesso animate, che faranno da confine all’incedere della pallina, mentre ferme e decise dovranno essere le nostre dita nell’impartire la giusta direzione alla sfera, provvedendo tempestivamente, qualora ce ne fosse la necessità, ad impostare le giuste correzioni per evitare di vanificare lo sforzo fatto fino a quell’istante.
Ogni volta che sbaglieremo, infatti, dovremmo ripetere il percorso dall’inizio.
Al termine del livello potremmo accedere alla schermata di riepilogo che riporterà tutti i dati relativi alla nostra performance e potremmo anche decidere se postare i risultati su Facebook o twitter.

Tecnicamente parlando, Finger Bilance è un titolo molto semplice dal punto di vista realizzativo ma molto carino per quello che concerne il concept con il quale i vari livelli sono generati.
La grafica, risulta minimale e senza particolari fronzoli.
Gli elementi interagibili si limitano essenzialmente all’asta, che serve per muovere la sfera, la quale deve fare i conti con le risposte date dalla gestione della fisica di gioco che risulta buona e molto verosimile.
Anche la musica è semplice ed essenziale, essendo composta da una sorta di loop che ci accompagna durante tutto il gameplay.
I comandi sono semplici ed intuitivi, ma purtroppo soffrono della eccessiva limitazione dell’area sensibile con la quale occorre interagire per muovere l’asta e che a volte può causare un po’ di frustrazione nel giocatore.

Finger Balance è disponibile su AppStore al prezzo di 0.79€ tramite questo link.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone