Sembra proprio che l’era degli iPod si stia avviando verso un inesorabile declino. A partire dal 2009, infatti, le vendite degli iPod continuano a calare vistosamente e pare proprio che neppure gli ultimi modelli presentati da Apple per arricchire la già molto vasta gamma di iPod, l’iPod Touch 5G e l’iPod Nano 7G, possano essere in grado di invertire questa tendenza.

iPod-touch-5G

 

Il picco delle vendite degli iPod era stato nel 2008, anno in cui Apple era riuscita a piazzare sul mercato quasi 60 milioni di iPod, e dopo un 2009 in leggero calo è cominciata una discesa che lascia poco da sperare per il futuro di questo brand, non in grado di reggere il confronto con i più moderni smartphones, che stanno progressivamente sovrapponendosi agli iPod.

iPodsaleschart

 

I nuovi modelli di iPod presentati durante il 2012 non hanno probabilmente avuto il risultato sperato da Apple, e nel 2012 le vendite di iPod si sono attestate sulle 35,2 milioni di unità, quasi 8 milioni meno dell’anno precedente.

A tutto quanto scritto finora bisogna aggiungere che Apple sta ridimensionando progressivamente la gamma iPod, con l’iPod Classic ormai abbandonato a se stesso e non più aggiornato dal 2007 e l’iPod Shuffle di cui non viene presentata una nuova versione dal 2010. Il progressivo disinteresse di Apple verso questo brand probabilmente è conseguenza di una disaffezione da parte dei consumatori nei confronti di questo prodotto.

Non bisogna comunque dimenticare l’importanza estrema che hanno avuto gli iPod nel trasformare Apple da antagonista di nicchia di Microsoft a probabilmente la più affermata, innovativa e conosciuta azienda produttrice di smartphone, tablet e computer. Siamo davvero alla fine dell’iPod? Potrebbe essere, ma conoscendo bene l’abitudine che ha Apple di stupire sempre con idee che nessuno si sarebbe mai neppure immaginato, non è mai detta l’ultima parola…

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone