C’erano una volta le app per telefoni. Software che andava cercato duramente su internet, generalmente scritto in Java e pensato esclusivamente per un ristretto numero di device e modelli, magari per un solo tipo di telefono. Rilasciare un’app significava metterla sul proprio sito e fornire agli utenti una guida per l’installazione e l’utilizzo. I tempi sono cambiati, e oggi App Store ha aperto le porte a tutti, e anche uno sviluppatore indipendente ha buone chance di mettersi in mostra se la sua app è degna di nota. Installare del software è facile come un bicchiere d’acqua, a meno che non si tratti di una versione beta.

Ecco perché nasce TestFlight, un progetto interessante con un solo obbiettivo: rendere la distribuzione e l’installazione di versioni beta delle app semplice come premere un bottone. In breve, “semplicemente funziona”.

Se attualmente uno sviluppatore vuole far testare la sua app a qualcuno prima che sia comparsa su App Store deve inviare un pacchetto contenente l’applicazione che deve essere caricato (con una lunga e complicata trafila di operazioni) sui device di test.

TestFlight tenta di risolvere il problema aiutando lo sviluppatore a restare organizzato. Consente infatti al developer di avere una lista delle persone che provano la sua app, e tramite la pressione di un bottone può aggiungere un tester al quale viene inviata l’app in maniera automatica, e questa viene compilata appositamente per il device del tester in automatico, rimuovendo tutti i grattacapi che precedentemente sarebbero stati presenti.

Una bella trovata, che siamo sicuri semplificherà la vita di tanti sviluppatori iOS.

Potete trovare maggiori informazioni cliccando qui.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone