Apple in questo periodo è particolarmente impegnata per cercare di registrare in molti paesi in tutto il mondo il marchio “iWatch”, un prodotto che moltissimi rumors vedono pronto per il lancio per la fine del 2013. Dopo essere riuscita a registrarlo in molti paesi come il Messico, Taiwan e in Giappone, pare che ora l’azienda guidata da Cook stia incontrando delle difficoltà negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove tale marchio è già utilizzato.

Screen-Shot-2013-07-04-at-14.43.32-640x439

Negli USA iWatch è usato da una società, chiamata OMG Elettronics LLC che sta cercando fondi per lanciare un prodotto proprio con lo stesso nome voluto da Apple, ma che fino ad ora è riuscita a raccogliere solo 1434$ dei 100000$ richiesti per riuscire a lanciare e produrre i primi esemplari. Per l’azienda di Cupertino non dovrebbe essere quindi un problema raggiungere un accordo economico e riuscire così ad ottenere i diritti per la registrazione del marchio attualmente in possesso della OMG. Per quanto riguarda invece l’Inghilterra, iWatch è nelle mani di una compagnia, la Probendi, che non solo detiene i diritti d’uso nel paese britannico, ma anche nel resto d’europa. Tale diritto viene attivamente utilizzato, nell’ambito di servizi wireless e di rete in generale, sin dal 2008; è probabilissimo quindi che questa azienda decida di procedere per vie legali contro chiunque usi impropriamente il marchio registrato a suo nome. In questo caso per Apple potrebbe quindi rivelarsi più difficile riuscire a strappare i diritti d’uso del nome iWatch. Staremo a vedere, la situazione è in continua evoluzione.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone