Parliamo chiaro, Safari è un browser fantastico e uno dei più veloci in assoluto, ma, come del resto anche tutti gli altri browser, va poco d’accordo con Flash Player. I pochi crash che si verificano con Safari sono dovuti quasi semrpe al caricamento di contenuti Flash, così come la maggior parte dei rallentamenti. La soluzione ideale per rendere Safari scattante sarebbe quella di disattivare Flash Player, ma così andrebbero persi molti contenuti web. Allora accorre in aiuto un fantastico Plug-in gratuito per Safari 5: ClickToFlash.

Il funzionamento è semplice e davvero geniale.

1. Scaricate ClickToFlash gratuitamente da questo link

2. Installatelo facendo doppio click su file scaricato

3. Una volta terminata l’installazione, chiudere e riaprite Safari

A questo punto tutti i contenuti Flash presenti sul web non verranno caricati, assicurando un’immediatezza di navigazione anche sui siti solitamente più “pesanti”. Ma la cosa davvero interessante, è che ClickToFlash consente di attivare velocemente i contenuti desiderati!

Facciamo un esempio: dopo aver installato il plug-in, andando su Youtube noterete che nessun contenuto Flash viene caricato, ma lì dove sono presenti comparirà la scritta “Flash”. A questo punto basterà cliccare su tale scritta e il contenuto Flash verrà caricato in un istante.

In questo modo avrete due vantaggi: tutte le pagine web verranno caricate velocemente e senza rallentamenti o rischi di crash, potrete attivare con un click il contenuto Flash desiderato, solo e soltanto se lo desideriate.

Inoltre, dalle preferenze è possibile gestire alcune funzioni. Per accedere alle impostazioni dovete cliccare sul menu di Safari in alto a sinistra della Menu Bar del Mac e cliccare su ClickToFlash/Preferences.

Da questo menu è possibile abilitare/disabilitare ClickToFlash, attivare la voce che consente di caricare automaticamente i video Youtube in formato H.264 (scelta consigliata), di impostare le opzioni dei contenuti Flash testuali, di inserire una serie di siti per i quali i contenuti Flash devono sempre essere caricati e, infine, disinstallare il plug-in.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone