Apple ha avuto un contratto in esclusiva per l’utilizzo della lega next-generation Liquidmetal per quasi tre anni, teoricamente questa lega potrebbe consentire ad Apple di realizzare dei dispositivi più sottili, più leggeri e più resistenti.

Liquidmetal iWatch

Il processo di fabbricazione con Liquidmetal è molto difficile ed è per questo che fino ad ora abbiamo visto solamente un prodotto di Apple realizzato in Liquidmetal: lo strumento di rimozione della SIM contenuto nella confezione dell’iPhone.

La novità è che Apple potrebbe aver finalmente risolto il problema e potrebbe pensare di utilizzare il Liquidmetal per la realizzazione dell’iWatch.

Brevetto numero 8.485.245 B1 per un “processo di formazione per una lega di massa amorfa” è stato assegnato il 16 luglio. Dal deposito del brevetto, Liquidmetal può essere prezioso nella fabbricazione di dispositivi elettronici, in particolare l’iPhone, portatile web-browser (es. iPad), monitor di computer e di lettori musica portatili.

Il deposito menziona anche che potrebbe essere utilizzato per la realizzazione di un orologio, il che suggerisce che Apple potrebbe pensare di utilizzare il materiale per la realizzazione di uno “smartwatch”.

Il brevetto afferma che uno stabilimento potrebbe produrre circa 6.000 chilometri di Liquidmetal in un anno, con spessore tra 0,1 millimetri e 25 millimetri e fino a tre metri di larghezza. La tecnica descritta è sostanzialmente simile al processo “float” utilizzato per realizzare i vetri delle finestre.

I brevetti non significano molto, ma questo potrebbe portare veramente all’idea di creare un iWatch utilizzando il Liquidmetal.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone