Secondo un recente rapporto, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, nella giornata di oggi, ha incontrato il CEO di Apple Tim Cook e gli altri dirigenti di società di tecnologia per discutere riguardo la sorveglianza del governo.

tim-cook-02-senate-taxes

All’inizio di questa settimana, secondo il rapporto, il presidente e il suo staff hanno iniziato i colloqui confidenziali con i dirigenti delle società e gli altri membri di organizzazioni pertinenti riguardo tattiche di sorveglianza e altri temi, come le recenti polemiche correlate alla NSA.

Gli invitati erano dirigenti per lo più anziani, tra cui Cook, Stephenson e Cerf, oltre a rappresentanti di gruppi come il Centro per la Democrazia e la Tecnologia e Gigi Sohn, il leader di Public Knowledge. Ogni voluto commentare questa storia.

Nel mese di giugno, la NSA (National Security Agency) ha lavorato con aziende di tecnologia (tra cui Apple) per registrare alcuni dati su un programma chiamato “PRISM”. Il governo ha riferito che avrebbe utilizzato questi dati per monitorare l’attività dell’azienda in questione. Da parte sua, la NSA ha detto che questi rapporti hanno delle “inesattezze”. A seguito di tali segnalazioni, Apple ha rilasciato una forte smentita, affermando che non ha mai sentito parlare di PRISM. Apple ha anche pubblicato un messaggio sul suo sito web che illustra le sue pratiche di sicurezza.

Mentre i dettagli specifici dell’incontro alla Casa Bianca di oggi non sono stati rivelati, un funzionario politico ha dichiarato che l’incontro è stato svolto in “risposta alla direttiva del presidente di avere un dialogo nazionale su come proteggere meglio la privacy nell’era digitale, compreso il modo di rispettare la privacy per difendere la nostra sicurezza nazionale. ”

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone