In seguito alla recente morte del 15enne, operaio in Pegatron, Apple ha inviato i suoi esperti medici per condurre un’indagine nel sito in questione, scoprendo che la morte del ragazzo non è stata causata dalle condizioni di lavoro nello stabilimento.
pegatron_worker

I risultati dell’indagine sono stati forniti da Apple in una dichiarazione a Reuters il giovedi. Il produttore di iPhone ha scoperto che il ragazzo è morto di polmonite e nulla presente in fabbrica avrebbe causato la malattia.

Il mese scorso abbiamo mandato dei medici esperti ed indipendenti, provenienti dagli Stati Uniti e dalla Cina per condurre un’indagine in fabbrica. Non è stata trovata nessuna prova che possa legare le condizioni di lavoro alla malattia e alla morte del ragazzo, anche se ci rendiamo conto che è di poco conforto per le famiglie che hanno perso i loro cari”.

Nessuna menzione sulle molteplici morti avvenute in Pegatron, ma l’organizzazione watchdog ha affermato che “almeno cinque” lavoratori occupati negli stabilimenti Pegatron in Cina sono morti negli ultimi mesi.

Il 15enne Shi Shaokun era stato assunto in una fabbrica Pegatron dopo aver fornito documenti falsi, i quali riferivano che avesse l’età legale per lavorare in una fabbrica cinese.

Apple s’impegna a fornire un ambiente di lavoro sano e sicuro per ogni lavoratore nella nostra catena di approvvigionamento, abbiamo un gruppo di lavoro con Pegatron per garantire che le condizioni soddisfino i nostri standard elevati” ha rierito la società.

Pegatron ha rilasciato la propria dichiarazione, dicendo che l’indagine ha dimostrato che la morte del ragazzo non era legato in nessun modo alle condizioni di lavoro. Tuttavia, la Cina Labor Watch afferma che il ragazzo ha subito un esame fisico il 4 settembre, il quale dimostrava che era in buona salute. Morì poi nel mese di ottobre.

Come per le altre morti, Pegatron ha detto che gli altri tre decessi si sono verificati nel periodo di marzo/aprile e sono stati causati da condizioni mediche non correlate al lavoro in fabbrica.
[via]



Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone