Nintendo sta finalmente pensando ad una nuova struttura di business, che coinvolgerebbe tutti i dispositivi mobili a seguito di una terza perdita di bilancio annuale consecutiva. Il presidente della Nintendo, Satoru Iwata, ha formulato l’ipotesi, dopo la perdita di 25 miliardi di yen ($ 240.000.000), di entrare nel mondo degli smartphone e tablet, per non fallire.
20140119-144825.jpg

La società aveva in passato un profitto di ¥ 55000000000, e rilanciare la società nel 2013, contavano molto sulle vendite natalizie, andate purtroppo male anche per la nuova arrivata Wii U, Super Mario e Zelda.

Ritardi nella commercializzazione dei nuovi giochi, la popolarità dei dispositivi mobili, quali smartphone e tablet, e la concorrenza di Sony e Microsoft, con Xbox One e PlayStation4, sono alcuni dei motivi che portano Nintendo a perdere il suo fascino nel mondo del gaming.

“Stiamo pensando ad una nuova struttura di business”, ha detto Iwata in una conferenza stampa ieri a Osaka, in Giappone. “Data l’espansione di dispositivi intelligenti, noi stiamo naturalmente studiando come i dispositivi intelligenti possono essere utilizzati per far crescere il business game-player. Non è così semplice permettere a Super Mario di passare su uno smartphone. “

Gli analisti hanno a lungo spinto l’azienda a fare il passaggio sui sistemi operativi mobile, come iOS e Android.

“Il mercato dei videogiochi si è spostato sugli smartphone e tablet”, dice Mitsushige Akino di Ichiyoshi Asset Management Co. “Nintendo ha bisogno di espandersi dal loro modello di business hardware corrente. Si tratta di un problema strutturale.”

Il presidente Iwata ha detto che non ci sono piani per rimescolare la gestione nel breve termine, e quindi non possiamo dire con certezza quando o se ci sarà questa novità nel mondo del gaming.
[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone