La scomparsa di Steve Jobs ha lasciato un vuoto importante nel mondo della tecnologia, in particolare in quella di Apple, l’azienda che lui stesso ha fondato e guidato da sempre. Così come nella biografia di Walter Isaacson, e nel prossimo film della Sony, ispirati a Steve Jobs, ci sono numerosi clip, citazioni, e, naturalmente, i prodotti che servono a ricordarci quanto sia stato influente Jobs nel settore della tecnologia. Ma la storia di Jobs e di Apple nasce molto tempo fa, prima che l’iPod e del MacBook. Una capsula del tempo, scoperta nel 2013, conteneva alcune delle cose che Jobs aveva sotterrato, tra cui un rarissimo mouse del Lisa. Oggi, per la prima volta, le foto sono state rilasciate al pubblico, mostrandone l’intero contenuto.

Screen_shot_2013-09-19_at_5.24.02_PM_620x413

È interessante notare che la capsula è stata inizialmente sepolta nel lontano 1983, così da rimanere sotterrata per circa tre decenni. Quell’anno, la conferenza Aspen International Design, era il centro di molte discussioni e dibattiti sul tema della tecnologia, e ad un certo punto, i presenti, tra cui Jobs, hanno inserito dei prodotti di rilevanza all’interno della capsula che poi seppellirono.

All’interno della capsula, oltre ad immondizia, tra cui cibi e bevande scadute da 30 anni, è stato ritrovato un rarissimo mouse del Lisa, uno dei primi computer marchiati Apple, chiamato così in onore della figlia, che Jobs riconobbe dopo tanti anni.

IMG_4725_620x830

Schermata 2014-02-12 alle 23.14.14

La capsula è riesumata dal National Geographic mostrano Digger, e tutti i fan sono andati a vedere i resti del ritrovamento.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone