Un nuovo brevetto depositato da Apple, descrive un metodo per effettuare l’accoppiamento wireless e la comunicazione tra dispositivi Apple utilizzando dati biometrici.

retina

 

Il brevetto dispone di diverse possibili implementazioni della tecnologia, progettate per aumentare la sicurezza sui prodotti Apple; l’utente sarebbe in grado di accedere ai file memorizzati su dispositivi come un iMac o iPad, dopo la prima autenticazione della loro identità usando sensori biometrici. Mentre lo scanner di impronte digitali, Touch ID è già in vigore dal lancio di iPhone 5s a settembre 2013, il brevetto prevede diversi metodi di sicurezza: il riconoscimento facciale, la scansione della retina, firma vocale e riconoscimento del palmo della mano, prima di poter accedere ai dati del dispositivo. Il brevetto descrive inoltre, come gli utenti potrebbero avere la possibilità di assegnare diversi livelli di sicurezza ai loro dati a seconda dell’importanza, si potrà infatti decidere quali metodi di sicurezza applicare, ad esempio, il riconoscimento del volto, scansione della retina e firma vocale prima di consentire l’accesso.

bioo

 

[via]


Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone