Il sesto giorno del processo sui brevetti tra Samsung e Apple, il produttore di smartphone coreano ha aperto le sue dichiarazioni di difesa contro Apple, ma rivolgendosi a Google per chiedere aiuto.

google1

Il Wall Street Journal riferisce che Hiroshi Lockheimer, vice presidente di Google del settore Ingegneria Android, ha detto che Google stava lavorando su molte delle caratteristiche che Apple ha accusato Samsung di copiare prima che l’iPhone fosse introdotto da Steve Jobs al Macworld nel 2007. Lockheimer dichiara:

Volevamo avere la nostra identità; volevamo avere le nostre idee. Siamo rimasti molto appassionati a ciò che stavamo facendo, ed era importantissimo che noi avessimo le nostre idee

Lockheimer è stato il primo testimone chiamato in difesa di Samsung contro Apple. La società di Cupertino ha accusato Samsung di copiare gli aspetti hardware e software dei suoi iPhone ed iPad, ma Samsung ha sostenuto che Google ha progettato molte di queste caratteristiche prima di Apple.

Venerdì scorso, Apple ha basato la sua tesi contro Samsung dopo che un esperto ha dichiarato che la società merita 2,2 miliardi di dollari di risarcimento danni. Samsung vorrebbe chiamare ben 17 testimoni entro la fine di Lunedì, ma il giudice Lucy Koh ha detto che la società deve diminuire questo numero.

Questa giuria determinerà se Samsung ha violato brevetti software detenuti da Apple, che sta cercando un indennizzo dei danni pari a $2,2 miliardi. Samsung afferma che quattro dei cinque brevetti in questione fossero già stati progettati da Google.

Nexus-5-vs-iPhone-5s

Venerdì scorso, Lockheimer ha detto che è entrato in Google nell’aprile 2006 per lavorare nel team di Android, e al tempo c’erano solo circa 20 o 30 persone nel team. Attualmente, ci sono circa 600-700 persone che lavorano su Android. Ha aggiunto che la gente generalmente pensa a loro come una grande azienda, ma che in realtà sono una piccola squadra autonoma a cui la società lasciava gestire le proprie “cose”.

All’inizio del processo, i primi documenti rivelati sono stati le e-mail tra Apple e Google, dove l’ormai defunto CEO di Apple ha dichiarato una “guerra santa” contro Google. L’e-mail di Steve Jobs è disponibile qui.

Non è ancora chiaro chi vincerà in questa continua guerra di brevetti. Nel corso dei prossimi due giorni ci si aspetta di vedere dirigenti di alto profilo testimoniare in difesa di Samsung  contro Apple.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone