Queste parole dei dirigenti Samsung, che lasciano il mondo della tecnologia di stucco, con queste dichiarazioni raccapriccianti.

jobs-121005-3

I dirigenti di Samsung hanno discusso della morte di Steve Jobs, confermando che: “era la nostra migliore opportunità per attaccare iPhone,”.

Il tutto è stato scoperto in un documento confidenziale, presentato durante il processo di Apple vs Samsung, che vede la casa Coreana, colpevole di diversi reati di utilizzo improprio di brevetti.

Il 4 ottobre 2011, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook, ha annunciato il nuovo iPhone 4S, la cui vendita fu programmata ufficialmente per il successivo 14 ottobre. Apple ha cominciato a ricevere i preordini una settimana prima, ovvero dal 10 ottobre. L’annuncio comprese anche nuovi dettagli su iOS 5, rivelando al mondo il primo assistente virtuale per smartphone e tablet, Siri.

Quello stesso giorno, i dirigenti di Samsung Telecommunications America, impegnati in una discussione sui nuovi iOS 5 ed iPhone 4S, fecero riferimento a un confronto delle caratteristiche del nuovo dispositivo di casa Apple, con il loro Samsung Galaxy S II, con il Motorola Droid Bionic, entrambi con sistema operativo Android 2.3, con il BlackBerry Bold, che possedeva OS BlackBerry 7, e con HTC Titan, con sistema operativo Windows Phone 7.5.

Michael Pennington, allora vice presidente di Samsung, per quanto riguarda le operazioni di vendita, ha suggerito a Google di attaccare Apple, come abbiamo descritto in quest’articolo ieri, in modo tale di essere in due a contrastarli.

AvS.tsunami.3.041514

Il pomeriggio successivo, Jobs morì, ovvero il 5 ottobre 2011. Apple e, la sua famiglia, annunciarono la sua morte poco dopo.

Il 7 ottobre, il giorno dei preordini di iPhone 4S, Pennington rispose alla precedente discussione su iPhone 4S, sottolineando che “la forza di base di Google, è il motore di ricerca, e può essere inserita benissimo in una nuova applicazione per iPhone 4S, con supporto a Siri”.

Purtroppo però, Pennington, ha poi scritto la seguente frase, che oggi fa davvero venire il voltastomaco: “[sic]La morte di Steve Job ha portato una grande ondata di copertura stampa ad Apple e al nuovo iPhone, tutti creati dall’appassionato, instancabile, e perfezionista …Io so che questa è la nostra migliore opportunità per attaccare iPhone, in questo momento di debolezza.

Noi personalmente facciamo i complimenti all’ex dirigente Samsung, che ha dimostrato quando i soldi, l’avidità e la stupidità, contino più della vita di una persona.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone