I fornitori in Estremo Oriente che si preparano per l’iPhone 6 di Apple hanno previsto una crescita nelle vendite del 20% rispetto al lancio di iPhone 5S lo scorso anno, ponendo le basi per un debutto ancora più grande per iPhone.

9040-496-mockups-140423-l

L’analista Katy Huberty di Morgan Stanley ha recentemente svolto un viaggio per visitare i fornitori di componenti del settore tecnologico, che hanno condiviso le loro aspettative per il prossimo iPhone di Apple. Da quelle conversazioni, Huberty ha detto Lunedì in una nota agli investitori che non vede nessun ostacolo principale per i componenti di iPhone 6, suggerendo che Apple ed i suoi fornitori non possono avere un momento difficile nel tenere il passo con la domanda.

Apple non suddivide le vendite degli iPhone in base al modello, quindi non si sa esattamente quanto sono andate bene le vendite degli iPhone 5S  al momento del lancio rispetto a quelle di iPhone 5 un anno prima. Tuttavia, le vendite di iPhone totali nel trimestre Dicembre 2013 sono aumentate appena del 6,7% anno su anno, che è stato un tasso di crescita molto più lenta di quanto la società aveva previsto in precedenza.

Le indicazioni dai fornitori suggeriscono che il prossimo iPhone di Apple, che si pensa arriverà con un display più grande, potrebbe riaccendere la crescita delle vendite.

Huberty si aspetta che il prossimo iPhone possa avere una distinta dei materiali da $20 a $30 superiori agli attuali iPhone 5S, in gran parte dovuto alla previsione di un display più grande e della fotocamera migliorata. Sostiene inoltre:

Tuttavia, noi non rileviamo alcuna pressione anomala sui prezzi dei componenti da parte di Apple che suggerisca una riduzione delle scorte, deprecazione e costi di garanzia in linea con il potenziale per un aumento di prezzo modesto e/o il cambio del mix NAND può aiutare a digerire il prezzo più alto (della distinta dei componenti).

Al di là dell’iPhone, Huberty prevede che il resto del 2014 sarà debole per il mercato dei tablet, tra cui l’iPad di Apple. Le sue conversazioni con i fornitori la portano a prevedere le spedizioni iPad diminuire dell’1% nella seconda metà dell’anno e fino al 2015.

I fornitori hanno anche detto di essere scettici sui dispositivi indossabili, il ché porta Huberty a credere che il mercato nascente potrebbe fornire un rialzo a sorpresa nei volumi a partire dal 2015. Lei prevede che se Apple dovesse lanciare un cosiddetto iWatch, si potrebbe vendere in quantità superiore rispetto all’iPad nel suo primo trimestre di commercializzazione.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone