Ieri, il Korea Times ha riportato che Apple e Samsung potrebbe risolvere la guerra dei brevetti che si estende per quattro continenti. Ma, come riporta il The Verge, secondo gli avvocati di entrambe le parti, questo non accadrà.

AppleSamsungRuling_610x4261

Infatti, secondo le dichiarazione dell’avvocato della Samsung, John Quinn, la società di Cupertino viene vista come “jihadista” e il processo rappresenterebbe un “Vietnam di Apple”.

Queste dichiarazioni non possono certo favorire i negoziati di pace, e lo studio legale di Apple, WilmerHale, ha espresso non poche riserve riguardo il passare del tempo su questi negoziati.

Ma, se da una parte l’avvocato di Samsung ha usato parole dure per Apple, dall’altra parte l’impresa WilmerHale ha accusato il produttore sudcoreano di copiare le licenze dei brevetti di Apple, solo per il gusto di poter clonare i suoi prodotti.

Gli avvocati di Samsung, hanno trovato molto difficile digerire che Apple stesse usando le sue vittorie giudiziarie per dettare le possibili condizioni di pagamento, come ad esempio il pagamento di canoni di brevetti (una questione molto delicata tra le due parti).

In altre parole, sembra che nessuno dei “giocatori” sia pronto ad adeguarsi. Motorola, però, decise che avrebbe finito la sua guerra sui brevetti in tutto il mondo con Apple, così le due parti hanno annunciato le loro intenzioni la scorsa settimana.

Questo, ovviamente, non è il caso di Samsung.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone