Apple estende i suoi diritti esclusivi per il Liquidmetal nei prodotti di consumo a Febbraio 2015, allungando i diritti di un anno.

liquid-metal-seamaster-planet-ocean

Apple ha esteso i suoi diritti sul materiale in lega di metallo che originariamente ha registrato in licenza dalla Liquidmetal Technologies nel 2010 per uso esclusivo in prodotti di elettronica di consumo. La prova viene da un recente deposito presso la SEC:

Il 19 maggio 2014, Liquidmetal Technologies, Inc. (la “Società”) e Apple Inc. (“Apple”) sono entrate nel secondo emendamento (il “Secondo Emendamento”) dell’accordo di transazione master che è stato originariamente stipulato il 5 Agosto 2010 (il “MTA”) e modificato in data 15 Giugno 2012 (il “primo Emendamento”). Sotto la MTA e il Primo Emendamento, la Società è stata obbligata a contribuire al Crucible Intellectual Property, LLC, una finalità particolare controllata della Società, tutta la proprietà intellettuali acquisite o sviluppate dalla Società dal 5 Agosto 2010 fino al 5 febbraio 2014, e tutta la proprietà intellettuale detenuta da Crucible Intellectual Property, LLC è stata concessa in licenza esclusiva su base perpetua ad Apple per il campo di utilizzo di prodotti elettronici di consumo sotto il MTA. Sotto il Secondo Emendamento, le parti hanno convenuto di modificare l’ MTA e il Primo Emendamento per estendere la data dal 5 Febbraio 2014 al 5 febbraio 2015.

Fino ad ora Apple ha testato il materiale nel suo strumento di espulsione SIM fornito con gli iPhone della generazione precedente, ma molte voci negli ultimi anni hanno sostenuto che potrebbe approfittare del Liquidmetal per batterie, viti o altri componenti dei suoi prodotti. Tuttavia, già nel 2012, uno degli inventori del Liquidmetal ha notato che Apple era probabilmente ancora lontana 3-5 anni dall’utilizzare il materiale su larga scala per i suoi prodotti:

Non direi che il Liquidmetal è stato perfezionato. Questa è una tecnologia che deve ancora essere maturata e perfezionata sia nel processo di produzione che nello sviluppo di applicazione. Vorrei sottolineare che questa è una tecnologia del metallo completamente nuova e diversa. Pertanto, non vi è ancora un’infrastruttura di produzione adatta a trarre pieno vantaggio da questa tecnologia in lega… Per esempio, stimo che Apple probabilmente spenderà per l’ordine dai $300 milioni ai $500 milioni – e dai tre ai cinque anni – per maturare la tecnologia prima che possa essere utilizzata in larga scala.

La licenza di Apple per la tecnologia per involucri e contenitori era un settore in primo luogo, e credo che la vedremo probabilmente utilizzata in qualcosa di simile a cerniere o staffe prima di poterla vederle impiegata come un involucro di un MacBook:

Questo è molto emozionante. Pertanto, mi aspetto da parte di Apple che utilizzi questa tecnologia in un prodotto innovativo. Tale prodotto probabilmente porterà un’interfaccia utente innovativa e design industriale insieme, e sarà anche molto difficile da copiare o duplicare con altre tecnologie dei materiali.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone