Secondo alcune fonti, Apple ha detto di essere in movimento per sviluppare spot pubblicitari fatti “in casa”.

Schermata da 2014-06-05 15:24:27

Apple ha spostato lo sviluppo della maggior parte dei suoi spot televisivi “fatti in casa”, secondo un nuovo rapporto. Citando le fonti, Bloomberg dice che l’azienda ha assunto un paio di dipendenti-chiave dalla sua agenzia pubblicitaria esterna Media Arts Lab, uno dei quali ora gestisce un team interno che sviluppa pubblicità. Quel gruppo ha creato due spot pubblicitari di alto profilo per l’iPad Air, compreso il lo spot narrato da Robin Williams (con le parole tratte dal film L’Attimo Fuggente“), e quello che confronta l’iPad Air con una matita, che è stato doppiato da Bryan Cranston. Oltre a ciò, il gruppo potrebbe essere responsabile maggiormente degli sforzi in futuro al posto di quelli fatti dall’agenzia esterna.

Il rapporto di Bloomberg segue uno dei pezzi più rivelatori di prova rinvenuti durante il secondo processo di brevetti tra Apple e Samsung, in cui Apple era infelice con la sua agenzia pubblicitaria esterna. Come parte del suo caso, Samsung ha tirato fuori una corrispondenza via e-mail tra il capo di marketing di Apple Phil Schiller e agenzia creativa TBWA\Chiat\DAY, dove Schiller ha trasmesso un articolo del Wall Street Journal intitolato “Apple ha perso il suo fascino per Samsung”. Schiller ha detto all’agenzia qualcosa che ha indotto una risposta frettolosa e apologetica dall’allora presidente James Vincent:

Abbiamo un sacco di lavoro da fare per cambiare questa situazione. 

In una email seguita al CEO Tim Cook, Schiller ha detto che:

Potremmo aver bisogno di avviare una ricerca di una nuova agenzia, non stiamo ottenendo quello che ci serve da loro e non lo stiamo ottenendo già da un po’.

Un thread separato fa notare che gli annunci di Apple avevano attirato il controllo da propri membri del consiglio della società.

Gli spot televisivi di Apple sono talvolta riusciti a non addirittura mostrare i prodotti, tra cui il famoso spot del 1984 per il Macintosh, che è stato prodotto da Ridley Scott e mostrato durante il Super Bowl, così come la campagna Think Different, che ha usato filmati di vari personaggi storici. Più di recente, la società si è focalizzata sulle esperienze dove i suoi telefoni e tablet sono un facilitatore nella vita quotidiana.

Apple ha speso 1,1 miliardi di dollari in pubblicità dello scorso anno, in crescita solo leggermente da 1 miliardo di dollari che ha speso l’anno prima. Questo è comunque minore rispetto alcuni dei suoi rivali, tra cui i 2,6 miliardi di dollari spesi da Microsoft, e la stima 14 miliardi di dollari che Samsung ha speso per il marketing nel 2013.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone