Wall Street non vede gli annunci di Google fatti al I/O come una minaccia per l’ecosistema di Apple!

9699-1570-Screen-Shot-2014-06-25-at-125210-PM-l

Google questa settimana ha annunciato una serie di nuovi prodotti e servizi per telefoni, tablet, automobili, televisori e altro ancora, ognuno dei quali sarà in concorrenza con Apple. Ma dopo aver visto le ultime novità di Google, gli osservatori di Apple di Wall Street non sono interessati.

Durante la sua presentazione al keynote di questa settimana, Google ha rivelato che ha pagato 5 miliardi di dollari per gli sviluppatori di applicazioni Android negli ultimi 12 mesi. L’analista Timothy Acuri di Cowen and Company ha emesso una nota agli investitori Giovedi, una copia della quale è stata fornita da una nostra fonte, dicendo che l’importo pagato da Google per gli sviluppatori nel corso dell’ultimo anno dimostra che l’ecosistema di Apple continua a generare più soldi per gli sviluppatori.

Acuri ha notato che Apple ha pagato intorno a 8 miliardi di dollari per gli sviluppatori nell’anno civile 2013, ed era circa il 100 per cento di crescita dall’anno 2012. Con le vendite di iPhone che continuano a crescere e la base installata di utenti più grande che mai, egli ritiene che la crescita dei ricavi per gli sviluppatori ha continuato nel primo semestre del 2014.

Se gli acquisti su App Store sono cresciuti allo stesso ritmo finora nel 2014 come hanno fatto nel 2013, ciò implicherebbe che Apple sta ancora generando due volte la somma totale dei 12 mesi di entrate di Google Play Store. Questo nonostante ciò stima Acuri è una base installata grande circa la metà degli attuali utenti mensili attivi di Android.

9699-1565-Screen-Shot-2014-06-25-at-11434-PM-l

Con OS X Yosemite e iOS 8 pronti per il lancio questo autunno, un nuovo linguaggio di programmazione per gli sviluppatori chiamato Swift, grandi speranze per il tanto discusso di quest’anno “iPhone 6”, e le voci di un prossimo lancio di “iWatch”, Acuri rimane fiducioso sulle azioni AAPL con un obiettivo di prezzo di $102. A questo proposito, Acuri aggiunge:

Ci aspettiamo che l’ecosistema di Apple rimanga la piattaforma dominante per gli sviluppatori per il prossimo futuro.

Rod Hall di JP Morgan ha anche fornito la sua sul Google I/O di Giovedi, ed è venuto via con una conclusione simile, sostenendo che gli annunci non sono all’altezza di impensierire Apple. Egli ha osservato che Google ha puntato molto sul design coerente e sulla flessibilità su più fattori di forma – qualcosa che Apple fa già bene tra iPhone, iPad e Mac. Ecco il suo pensiero:

Tutto sommato, abbiamo sentito che la perfetta integrazione era la principale novità, ma ci chiediamo quanto sia utile questa dato pochissime persone utilizzano computer portatili e tablet di Google.

9702-1581-Screen-Shot-2014-06-25-at-21109-PM-l

Gli annunci di Google focalizzati sul posizionamento di Android in tutto il mondo, con il sistema operativo Android L recentemente riprogettato concentrato su smartphone e tablet, Android Auto che mira ai sistemi di infotainment del veicolo, e Android TV che prende posto in soggiorno. Tutte e tre le piattaforme, rispettivamente competono con iOS di Apple per iPhone e iPad, il supporto CarPlay da iOS 7 e versioni successive, e la Apple TV formato-decoder.

Google ha anche messo in luce Android Wear insieme ad un trio di orologi intelligenti che utilizzano la piattaforma. Ci si aspetta che Apple entrerà in quello spazio questo autunno con il debutto dell’acclamato “iWatch”.

Hall conclude dicendo:

Il takeaway chiave per noi è che Google vuole scorporare Android dal dispositivo e farlo galleggiare intorno ovunque vi capita di essere su qualsiasi dispositivo senza problemi. Questo è, a nostro avviso, simile alla visione di Apple, ma potenzialmente più difficile per Google da implementare dato che il loro ecosistema di dispositivi è in gran parte oggi limitato agli smartphone.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone