Apple è in procinto di costruire un proprio team di riconoscimento vocale per migliorare Siri. 187124-1280

l’affermazione della fonte segue la notizia secondo cui Samsung è in trattative per acquisire Nuance Communications, la società la cui tecnologia alimenta il riconoscimento vocale di Siri. La fonte riporta quanto segue:

Anche se Apple è notoriamente reticente sulle sue operazioni interne, e non ha fornito commenti a questo articolo, sembra che la società abbia precedentemente concesso in licenza la tecnologia di riconoscimento vocale di Nuance, forse il più noto fornitore di riconoscimento vocale. Ma quelli della comunità affiatata di ricercatori di intelligenza artificiale credono che questo sta per cambiare. E’ chiaro, dicono, che Apple ha costituito un proprio team per il riconoscimento vocale e che un Siri con rete neurale potenziata è in arrivo.

A corroborare questa relazione, è il fatto che l’anno scorso la fonte sosteneva che Apple avesse assemblato un piccolo team di esperti di tecnologia vocale nella zona di Boston. Inoltre, Peter Lee, il capo del braccio di ricerca di Microsoft ha detto alla fonte che Apple ha assunto uno dei suoi top manager, Alex Acero, l’anno scorso. Acero era stato a Microsoft per quasi 20 anni, lavorando sulla ricerca di tecnologia vocale. Apple ha anche assunto i ricercatori di Nuance, tra cui il Gestore di Siri, Gunnar Evermann, ed assunto Arnab Ghoshal, un ricercatore presso l’Università di Edimburgo. Abdel-Rahman Mohamed, un ricercatore post-dottorato presso l’Università di Toronto che Apple ha cercato di assumere, ha rivelato qualche dettaglio:

Apple non sta assumendo solo nel livello manageriale, ma anche persone a livello di team leader ed a livello di ricercatore. Stanno costruendo una squadra molto forte per la ricerca sul riconoscimento vocale.

In particolare, Apple si aspetta di passare Siri ad un modello di apprendimento a ‘rete neurale’ che può gradualmente montare una comprensione delle parole pronunciate man mano che vengono ‘apprese’. Lee dice in merito:

Tutti i grandi giocatori sono passati oltre tranne che per Siri di Apple. Penso che sia solo una questione di tempo.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone