Un nuovo brevetto Apple riguarda la regolazione automatica delle impostazioni di sicurezza basandosi sulla posizione, su biosensori e sui comportamenti.

apple-patent-app-july-3-01

Una nuova domanda di brevetto pubblicata oggi dal United States Patent & Trademark Office mostra un sistema che Apple potrebbe utilizzare per configurare automaticamente la sicurezza e altre impostazioni di un dispositivo basato sulla sua posizione e le abitudini dei suoi utenti. La maggior parte del brevetto discute in modo intelligente la regolazione delle impostazioni rilevando la posizione di un dispositivo durante l’utilizzo di scansioni della retina, DNA, impronte digitali o altri biosensori per presentare un adeguato livello di sicurezza per l’utente:

I dispositivi mobili hanno spesso requisiti di sicurezza, quali password o codici di accesso. I requisiti di sicurezza aiutano a garantire che un dispositivo mobile è nelle mani del gruppo appropriato. Spesso il livello di sicurezza rimane lo stesso indipendentemente dalla posizione del dispositivo mobile. Perché alcune località possono essere intrinsecamente più sicure, come in casa o nell’ufficio di un utente, queste posizioni possono essere considerate “sicure” e richiedono sicurezza meno rigorosa. Può essere desiderabile che siano diminuiti i requisiti di sicurezza quando il dispositivo mobile è in una posizione sicura. Al contrario, alcune località possono essere considerate un rischio più elevato o “non protette”. In questi luoghi, può essere opportuno implementare protezioni di sicurezza più forti. Quando il dispositivo mobile è in una posizione non sicura (ad esempio, un luogo pubblico come il caffè o i centri commerciali), i requisiti di sicurezza possono essere aumentati.

apple-patent-app-july-3-04

Per esempio, immaginate che requisiti di codice di accesso di un dispositivo cambino a seconda della posizione dell’utente. Quando viene rilevato che il dispositivo si trova in “Casa” del dispositivo, per esempio, potrebbe non richiedere un codice per sbloccarlo:

Un codice di accesso non è richiesto quando il dispositivo mobile rileva una posizione corrente corrispondente alla casa dell’utente.

apple-patent-app-july-3-06

apple-patent-app-july-3-05

La caratteristica potrebbe adattarsi bene con Homekit, consentendo ai dispositivi di regolare la sicurezza counicando con altre periferiche Bluetooth e WiFi collegate. Un esempio nel brevetto descrive come determinare la posizione di un dispositivo basandosi sulla posizione di altri dispositivi, come una stampante o un altoparlante bluetooth o altro dispositivo collegato in casa. Apple ha inoltre descritto il funzionamento della caratteristica quando una posizione non è fissa, come ad esempio all’interno di un veicolo in movimento. Un dispositivo può regolare automaticamente le impostazioni quando collegato ad un sistema CarPlay, per esempio.

apple-patent-app-july-3-02

apple-patent-app-july-3-03

Apple osserva inoltre che “Le misure di sicurezza possono essere basate su una combinazione di ciò che l’utente sa, ciò che l’utente ha, o ciò che l’utente sia”. Per “ciò che l’utente ha” che potrebbe essere un oggetto fisico come un tasto di un telecomando mentre “ciò che l’utente è” potrebbe includere “il DNA, impronte digitali, scansione della retina, l’identificazione della voce, la cadenza di digitazione, camminare, parlare, e altri metodi di identificazione biometrica”.

Il termine “livello di sicurezza” può riferirsi al tipo di misura di sicurezza utilizzato (ad esempio, codice di accesso, scansione della retina, ecc) per controllare l’accesso a un dispositivo mobile. Ogni tipo di misura di sicurezza utilizzata può essere associata ad un livello di sicurezza intrinseca. Ad esempio, la sicurezza basata su codice, può essere considerato meno sicuro di una scansione della retina. Il termine “livello di sicurezza” può riferirsi alla frequenza con cui viene utilizzata una misura di sicurezza particolare. Ad esempio, un codice può essere richiesto immediatamente o può essere richiesto solo dopo 5 o più minuti di inattività. Il termine “livello di sicurezza” può riferirsi al livello di forza di una misura di sicurezza specifico utilizzato. Per esempio, un codice numerico a 4 cifre può essere associato ad un livello di sicurezza superiore come una password più lunga ed alfanumerica.

Mentre il brevetto è stato originariamente depositato nel dicembre del 2012, prima di essere pubblicato oggi, queste sono caratteristiche che di certo non abbiamo ancora su iOS e qualcosa che potrebbe adattarsi bene con la spinta di Apple dei prodotti di automazione domestica Homekit in iOS 8.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone