Ecco quello ha pensato Apple per il nuovo MacMini. I ragazzi di iFixit hanno approfittato di questa occasione per smontare il nuovo MacMini con Core i5 da 2,3 Ghz.

Le dimensioni interne del nuovo MacMini sono rimaste praticamente inviate e, togliendo l’unità ottica, Apple ha guadagnato un centimetro e mezzo di spazio interno. Questo spazio aggiuntivo è stato utilizzato intelligentemente per l’inserimento di un secondo disco fisso, offerto di serie nel modello di punta quad core con Mac OS X Lion Server.

È stato inoltre scoperto che il controller della nuova porta Thunderbolt, ora disponibile in tutti i nuovi modelli Mac, è lo stesso di quello montato nei nuovi iMac di inizio 2011. Anche il chip della nuova versione Bluetooth 4.0 è lo stesso di quello montato nei nuovi MacBook Air.

Lo smontaggio e la riparazione dei nuovi Mac Mini ha ottenuto un punteggio piuttosto alto: 8 su 10. Non sono presenti infatti viti speciali, e non viene utilizzata nessuna particolare colla che deve prima essere rimossa. Risulta molto semplice quindi procedere con la sostituzione di RAM e disco fisso, operazione accessibile ad ogni utente, sebbene la rimozione dell’alimentatore richiede che tutte le parti interne vengano prima tolte dal case.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone