Un cliente sostiene che l’impiegato dell’Apple Store gli ha dato una ricevuta con un insulto omofobo.

192689

Un dipendente di un Apple Store di Portland ha presumibilmente consegnato ad un cliente, che si identifica come omosessuale, una ricevuta con un insulto omofobo. Adam Catanzarite dice che gli è stata consegnata una ricevuta l’8 Luglio dopo l’acquisto di EarPods con un indirizzo email di “f@g.com”.

(In Inglese, la parola “fag” può significare anche “omosessuale” e di solito viene usata come dispregiativo. Per ovvi motivi, non entro nello specifico.)

Catanzarite è ricorso a Facebook per diffondere la parola circa la sua situazione, dopo non essere stato soddisfatto dalla risposta del direttore del negozio:

Quindi, ecco la cosa. Sono stato chiamato ‘f@g’ da parte di un dipendente #Apple di #Portland. Il responsabile del negozio non ha fatto quello che ha detto che avrebbe fatto per porre rimedio alla situazione, così ora sento che è importante condividere la storia.
Essere omosessuale e aver lavorato con omosessuali giovani, io so di prima mano che questo è un esempio del tipo di #credenze e azioni omofobe che portano i giovani a danneggiare se stessi. Questo tipo di azione non va bene, soprattutto da una società che si vanta di essere inclusiva e accogliente nei confronti dei LGBTQ.
Amici miei, vi prego di mettere ‘mi piace’ a questo status o di condividerlo con i vostri network per far loro sapere che l’#omofobia non ha un posto in PDX (o ovunque) e di riconsiderare dove spendere i propri soldi. Forse #Applestore non è così meritevole.

Un portavoce di Apple ha detto che la società è a conoscenza dell’incidente, ma non ha voluto dire di più. Apple ha da poco partecipato al San Francisco Pride Parade dove ha evidenziato il suo impegno per l’uguaglianza e la diversità.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone