Il sistema IOS 7.1 ha causato diversi problemi nell’ iPhone 4s: per risolverli Apple arriva a chiedere fino a 200 euro, per gli smartphone non più coperti da garanzia. In seguito alle segnalazioni di alcuni consumatori Altroconsumo ha deciso di diffidare l’azienda e di chiedere la sostituzione/riparazione gratuita dei telefoni danneggiati.

Schermata 2014-09-04 alle 11.03.47


Funzionamento del Wi-fi, del bluetooth e, in alcuni casi, durata della batteria, sono gli aspetti interessati. In particolare, molti utenti hanno riscontrato la disabilitazione del Wi-fi, che non può più essere attivato: problema decisamente grave su uno smartphone. Alcuni consumatori hanno contattato il nostro servizio di consulenza lamentandosi ed esponendo la problematica verificatasi in seguito all’aggiornamento del sistema operativo iOS 7.1. Segnalazioni che trovano, peraltro, conferma in numerosi articoli apparsi sulla stampa specializzata e nei forum di discussione on-line, alle quali Apple non ha dato adeguato riscontro.

La risposta di Apple

In questo contesto, i consumatori si sono rivolti ad Altroconsumo perché i centri assistenza Apple, pur riconoscendo il problema, hanno richiesto un importo fino a € 200,00 per effettuare la riparazione, sul presupposto che la garanzia sul telefono fosse ormai scaduta. Tuttavia la questione della validità o meno della garanzia sui telefoni diventa, a nostro avviso, irrilevante nel momento in cui i malfunzionamenti si sono manifestati solo a seguito del rilascio dell’aggiornamento 7.1, avvenuto peraltro in un momento successivo all’acquisto del telefono.

La diffida di Altroconsumo

I danni subiti dai consumatori, dunque, sono direttamente collegati alla distribuzione, da parte di Apple, di un aggiornamento che ha avuto come effetto quello di rendere difettosi i telefoni sui quali è stato installato. La situazione è poi stata peggiorata dal fatto che l’iPphone 4s ha continuato ad essere acquistabile attraverso tutti i canali di distribuzione e che Apple ha omesso di fornire ai consumatori in difficoltà un’adeguata informazione. In ragione di quanto accaduto, dunque, Altroconsumo ha deciso di diffidare l’azienda di Cupertino dal richiedere ai consumatori, anche tramite i centri di assistenza autorizzati, qualunque contributo economico per la riparazione/sostituzione degli iPphone 4s in conseguenza di difetti che si sono manifestati solo a seguito del suddetto aggiornamento. L’azienda è inoltre invitata a fornire ai consumatori un’adeguata informazione su tale problematica nonché sul conseguente diritto alla riparazione/sostituzione, del prodotto difettato, senza costi o spese.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone