Apple è stata lodata da Greenpeace per il suo ruolo attivo nel guidare l’attuazione della sostenibilità. Samsung? Non così tanto.

greenmac

Considerando che solo pochi anni fa Apple aveva un punteggio morto nello scorso rapporto di Greenpeace sui centri dati “eco-friendly”, l’azienda ha fatto passi incredibili per capovolgere la sua reputazione.

In un nuovo rapporto di Settembre di Greenpeace, dal titolo “Gadget verdi: Progettare il Futuro”, l’organizzazione ambientale globale afferma che Apple sta facendo più di qualsiasi altro produttore per ridurre il danno che fa all’ambiente. La relazione rileva che Apple ha mantenuto la sua promessa di eliminare l’uso di materiali pericolosi, tra cui polivinilcloruro (PVC) e ritardanti di fiamma bromurati (BFR) nei suoi prodotti.

Apple è stata inoltre lodata per i suoi sforzi per eliminare l’uso dei minerali in conflitto dalla sua catena di fornitura.

Il capo di IT di Greenpeace UK, Andrew Hatton, sostiene:

Apple ci ha mostrato un assaggio di un futuro più verde, conducendo il settore dei prodotti non-tossici e iniziando ad affrontare l’enorme impatto ambientale della produzione elettronica.

Ma mentre Apple sta facendo tutte le cose giuste, Samsung sta apparentemente facendo esattamente il contrario. Greenpeace dice in merito:

Samsung, la più grande società di elettronica del mondo, ha fallito nel raggiungere i suoi obiettivi di eliminazione di prodotti oltre i cellulari, unendosi a Dell nella marcia indietro sulla precedente fase pubblica degli impegni.

Apple è stata una delle diverse società di lobbying per la regolamentazione ufficiale che ha limitato l’uso di sostanze pericolose in modo da rimanere competitivi con aziende meno etiche che utilizzeranno tali materiali per ridurre i costi.

Tim Cook è stato molto schietto circa il suo impegno per l’ambiente, all’interno di Apple, notando che vuole che la società sia una “forza del bene” nel mondo.

In questo filone Apple ha fatto un certo numero di assunzioni chiave, tra cui Lisa Jackson, l’ex amministratore della Environmental Protection Agency, che ora serve come alto consulente ambientale dell’azienda. Apple ha anche abbracciato le fonti di energia alternativa come l’energia solare e idroelettrica per i suoi centri dati e per il futuro Apple Campus 2, come parte del suo impegno a utilizzare l’energia rinnovabile al 100% per alimentare tutte le sue strutture – tra cui gli Apple Store.

All’inizio di quest’anno, Tim Cook è scagliato contro gli investitori guidati da una linea di fondo non lungimirante dicendo loro di “lasciare le azioni [Apple]” se non fossero disposti a salire a bordo con l’ordine del giorno verde della società.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone