Secondo i rumors, e contrariamente alle notizie ufficiali, Apple avrebbe acquisito PRSS, un software di creazione di riviste per iPad, nel corso di quest’anno.

5

Aggiungete un altro startup alla lista di quelli sotto le ali di Apple: PRSS. L’azienda è stata lanciata nel 2012 e ha guadagnato copertura nel 2013 come un semplice strumento per la creazione di applicazioni di riviste per iPad e tablet Android. La fonte spiega il pozzo di avvio in un articolo del 2013:

PRSS, lanciata oggi al The Next Web Conference USA, è una web app che permette agli utenti di creare bellissime riviste tramite un’interfaccia drag-and-drop per poi pubblicarle in Edicola. Fino a 30 persone possono collaborare su qualsiasi rivista in modo simile a un Google Doc, e gli utenti possono creare tutte le riviste che vogliono. PRSS (pronunciato ‘Press’) è gratuito, con l’unico costo molto competitivo di 5 centesimi di dollaro per ogni rivista scaricata. Una volta che la rivista è ottimizzata a vostro piacimento, può essere caricata alla propria iOS App nativa PRSS, che si può rinominare e personalizzare a piacere. A differenza di molte altre soluzioni per la creazione di riviste per iPad, è facile e veloce nel mandare gli aggiornamenti delle proprie pubblicazioni (per esempio, se ci si accorge di un typo, un errore di battitura). Questo perché invece di generare file di immagini di grandi dimensioni per ogni rivista, PRSS costruisce le pagine in modo dinamico, in un modo simile a come le pagine web sono costruite di elementi separati e montati al volo.

In sostanza, questa è una versione web-based di iBooks Author, che si orienta sulle riviste. Non è un segreto che la piattaforma Edicola di Apple, originariamente lanciata nel 2011 con iOS 5, non è decollata tra le più grandi ambizioni di Apple. Mentre il ‘costo da pagare’ può essere una parte del problema, un altro potrebbe essere la facilità d’uso per la creazione di titoli ottimizzati per iPad.

31

Né Apple né PRSS hanno confermato l’acquisizione, ma iCulture, blog Apple con sede nei Paesi Bassi, dice che Apple abbia confermato l’acquisizione. Il rapporto afferma che diversi dipendenti da PRSS ora lavorano alla Apple. Abbiamo anche notato che il sito web di PRSS è stato completamente chiuso. Nel mese di Luglio, l’azienda ha annunciato che sta chiudendo anche il suo servizio, quindi è probabile che l’affare di Apple si sia verificato all’inizio dell’estate di quest’anno.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone