Fortune in qualche modo nomina Tim Cook il #2 Imprenditore dell’Anno dietro a Larry Page di Google!

COV.W.12.01.14.indd

Fortune ha in qualche modo nominato CEO di Google Larry Page il suo Imprenditore dell’Anno 2014 (2014 Business person of the Year ) battendo il rivale, il CEO di Apple Tim Cook, che si guadagna il posto numero 2 (nonostante i prezzi delle azioni) nella lista di Fortune dei 50 dirigenti:

In quasi quattro anni nel suo incarico, Page si è dimostrato di essere il più audace CEO del mondo. I suoi leggendari “moonshots” ora lanciati con regolarità. Uno di essi potrebbe cambiare la vita di miliardi di persone e aiutare Google a rimanere in cima al mucchio tecnologia per generazioni. Inverosimilmente, Page ha costruito la sua industria del futuro mantenendo gli affari da miliardi di dollari di Google più ronzanti e posizionando la società in un ruolo dominante nell’epoca degli indossabili e delle auto e case connesse ad Internet. In un mondo in cui solo i paranoici sopravvivono, Page ha ridefinito la paranoia in ambizione senza limiti.

Fortune ha pubblicato un articolo che va più in profondità sul perché Page ha guadagnato il primo posto nella lista di quest’anno notando i progetti innovativi di “Moonshot” come parte del dipartimento sperimentale di Google X della società come un fattore motivante. E’ inclusa un’intervista ad ampio raggio con Page dove si discute di tutto, dalle recenti acquisizioni a ciò che ha imparato da Steve Jobs: “Ero abituato ad avere questo dibattito con Steve Jobs, e lui diceva sempre: ‘Voi ragazzi state facendo troppa roba’… Ha fatto un buon lavoro nel fare una o due cose veramente bene… Ci piacerebbe avere un impatto maggiore sul mondo facendo più cose”.

Da parte di Cook, Fortune ha avuto questo da dire circa il CEO che si è guadagnato il secondo posto:

Sostituire una leggenda è un esercizio pieno di pericoli. Ma in tre anni nella sua amministrazione della società di Steve Jobs, sta diventando sempre più chiaro che Tim Cook sa quello che sta facendo come CEO di Apple. Le azioni della società sono al valore più alto di tutti i tempi. Le vendite bomba degli iPhone più grandi ed il rinnovato entusiasmo per i computer Mac stanno riequilibrando il rallentamento della crescita per gli iPad. La venuta di Apple Watch ed il già rilasciato servizio Apple Pay mostrano che Apple rimane un’innovatore, anche sotto un CEO conosciuto più per l’abilità operativa che come esperto di prodotti. Cook ha rifornito i ranghi dei manager al vertice di Apple, con relativamente poco rancore. La società rimane segreta, ma ha un soffio di apertura. E con l’acquisto dell’offerta di cuffie e dello streaming musicale di Beats, Apple sta invertendo l’avversione di Jobs per le operazioni di M&A ad alto prezzo. Il basso profilo di Cook ha anche rubato i riflettori dalla materia in tono pratico diventando il primo CEO apertamente gay nella Fortune 500. La luce brilla ancora luminosa nella Executive Suite di Apple, anche senza il leggendario impresario che lo ha sostituito al primo posto.

Il primo posto di Page davanti a Cook è arrivato nonostante il prezzo delle azioni di Google non sono “performanti” minimamente rispetto quelle di Apple nel corso dell’ultimo anno. Mentre Fortune rileva che Google è cresciuta del 20% all’anno per tre anni consecutivi, sottolinea anche che ritarda la crescita di Apple nonostante stia superando il NASDAQ. Le azioni di AAPL rispetto alle GOOG nell’ultimo anno sono comparate di seguito:

9to5-image-2014-11-13-at-11-25-18-am

Fortune ha anche evidenziato i primi 10 dirigenti della lista così come alcuni altri dirigenti tecnologici importanti che hanno fatto la top 50:

Top 10 Uomini d’Affari 2014 di Fortune:

  1.  Larry Page – Co-fondatore e CEO di Google
  2. Tim Cook – CEO, Apple
  3. John Martin – Presidente e CEO, Gilead Sciences
  4. Montgomery Moran e Steve Ells – Co-CEO, Chipotle
  5. Denise Ramos – CEO e Presidente, ITT
  6. Robert Iger – Presidente e CEO, Disney
  7. Ken Hicks – CEO, Foot Locker
  8. Mary Dillon – CEO, Ulta Beauty
  9. George Scangos – CEO, Biogen
  10. Jack Ma – Fondatore e Presidente Esecutivo, Alibaba

-Mark Zuckerberg (# 13), Jeff Bezos (# 25), Warren Buffett (# 34) e Howard Schultz (# 47) hanno tutti fatto parte della lista per il quinto anno consecutivo.
-Ci Sono 7 donne sulla lista di quest’anno.

L’elenco completo dei 50 dirigenti sulla lista I Migliori Uomini d’Affari 2014 di Fortune può essere visualizzata qui.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone