Gli iPod Classic sono ritenuti i regali più desiderati caldo in quanto la sorprendente domanda delle vacanze ne ha spinto i prezzi alle stelle!

apple_ipod_classic_160gb_02

Apple ha continuato a produrre l’iPod Classic per molto più tempo di quanto molti si aspettavano, ma quando finalmente è giunto il tempo della mancanza di componenti c’erano ancora un sacco di persone che ne volevano uno. The Guardian riporta che alcuni iPod Classic sono ora in vendita per un massimo di quattro volte il prezzo originale:

Le versioni da 160GB del Classic- che può contenere circa 40.000 canzoni – vengono venduti come nuovi con Amazon per un massimo di 670£ (circa 850€). Più di 3.000 modelli – della settima generazione, la versione finale che è stata presentata nel 2010 – sono stati venduti su eBay in quanto il Classic è stato ritirato nel mese di Ottobre, la maggior parte costava tra 350£ e 500£ (circa tra 443€ e 633€). Anche i vecchi modelli ricondizionati ora costano molto di più rispetto ai 229£ (circa 290€) per il quale le generazioni successive vengono vendute negli Store.

Mentre The Guardian guardava prezzi del Regno Unito, lo stesso fenomeno può essere visto negli Stati Uniti su Amazon e eBay. Ben Lovejoy di 9To5Mac rimpiange di non aver tenuto il suo e di averlo tenuto:

Sapevo che avrei dovuto tenere il mio. Ho appena venduto il mio modello da 160GB all’inizio dell’anno, immaginando che era ridondante con iTunes Match e dati LTE illimitati, ma devo dire che sono d’accordo con lo Stuff editor Will Dunn che ha descritto il Classic come “un’esperienza di ascolto più priva di distrazioni”, dove avevi “maggiori probabilità di ottenere ascoltarsi un album completo”.

Ma se ne avete ancora uno e potete sopportare di separarvi da esso, ora sembrerebbe un ottimo momento per venderlo.

Il ‘Padre di iPod’ Tony Fadell ha detto, al momento in cui il Classic è stato ritirato, che Apple sapeva che lo streaming musicale avrebbe ‘ucciso’ l’iPod nel lontano 2003:

Era inevitabile che qualcosa avrebbe preso il suo posto. Sai, nel 2003 o nel 2004, abbiamo iniziato a chiederci cosa avrebbe ucciso iPod. E anche allora, alla Apple, sapevamo che era lo streaming. Lo abbiamo chiamato il ‘jukebox celeste nel cielo’. Ed è ciò che noi abbiamo oggi: Musica nel Cloud.

(per rimanere nel contesto dell’immagine raffigurata da Fadell, Cloud in Inglese significa Nuvola.)

L’iPod naturalmente vive per ora in forma dei modelli Touch, Nano e Shuffle, ma con il download di musica che continua a diminuire, può essere solo una questione di tempo prima che altri dispositivi che non fanno streaming vengano anche consegnate alla storia. Ricordiamoci di fare scorta prima di allora.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone