Tim Cook, CEO Apple, ha dichiarato qualche mese fa la sua omosessualità al mondo intero. Secondo gli attivisti di  Human Rights Campaign, Cook avrebbe fatto una donazione molto sostanziosa per la promozione dei diritti gay negli Stati Uniti meridionali.

t

 

Gli attivisti di Human Rights Campaign (HRC), la più grande associazione per la difesa dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali (LGBT), hanno dichiarato che Tim Cook ha fatto una sostanziosa donazione alla campagna Project One America, iniziativa per l’uguaglianza sociale di LGBT in Alabama, Mississippi e Arkansas; Alabama è il paese di nascita di Tim Cook. Gli obiettivi di Project One America sono tre stati USA dove non sono previste leggi anti-discriminatorie per il mondo LGBT e 15 stati che hanno dichiarato illegittimo il matrimonio omosessuale.

Nel mese di ottobre, Tim Cook ha deciso, tramite una lettera sul sito Bloomberg, di annunciare al mondo la sua omosessualità, dichiarando: “Se sapere che l’amministratore delegato della Apple è gay può aiutare qualcuno che fa fatica ad accettare la sua natura, allora vale la pena fare un compromesso con la mia privacy”.

Gli attivisti di Human Rights Campaign, sono molto orgogliosi degli aiuti da parte di Tim Cook, non solo per il fattore economico ma per l’esempio che da, che potrebbe coinvolgere molte altre persone per una causa nobile e giusta, quella dell’uguaglianza.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone