Un’indagine suggerisce che Apple potrebbe vendere iPhone per un record di 67 milioni nel trimestre di Dicembre.

11404-4204-Screen-Shot-2014-12-19-at-82310-AM-l

Se Apple riesce a costruire abbastanza unità per soddisfare la domanda dei consumatori, potrebbe vendere fino a 67 milioni di iPhone in questo trimestre, schiacciante record di vendite di tutti i tempi della società, secondo un nuovo sondaggio condotto da Morgan Stanley.

L’impresa di investimento di AlphaWise Smartphone Tracker compila i dati di fatturato utilizzando l’analisi di ricerca Web, ed i suoi ultimi calcoli sulla domanda di iPhone nel trimestre ammonta a 67 milioni di unità. Questo calcolo supera la proiezione dell’analista Katy Huberty di 62 milioni di unità di iPhone per il trimestre, così come quella di Wall Street che ha stimato la quota a circa 63 milioni di unità.

L’analista di tecnologia di Morgan Stanley Asia, Jasmine Lu, crede che le catene di fornitura di Apple possono costruire tra i 65 milioni e i 70 milioni di unità di iPhone nel trimestre di Dicembre, suggerendo Apple potrebbe raggiungere quei numeri alti.

Per dirla in prospettiva, il precedente record storico di Apple è arrivato nel trimestre delle vacanze del 2013, quando l’azienda ha commercializzato 51 milioni di iPhone, ottenendo 13,1 miliardi di dollari in profitto.

Le vendite di 67 milioni di iPhone supererebbero non solo il precedente record di Apple, ma anche le aspettative del mercato. Huberty ha detto Venerdì che le proiezioni della catena di fornitura di Apple fanno ben sperare anche per il trimestre di Marzo di Apple, in quanto ogni riempimento di canale di inventario dovrebbe essere raggiunto oltre il trimestre di Dicembre. Huberty ha scritto:

Apple ha detto che prevede di aumentare i canali di inventario di iPhone da un target range di 4-6 settimane a 5-7 settimane, e che la società era al di sotto della gamma 4-6 settimane all’inizio del trimestre di Dicembre. Stimiamo che un rifornimento dei canali di inventario di due settimane potrebbe aggiungere circa 7 milioni di unità alla domanda finale.

10401-2616-a3d47c0462be0aca4cb7b2e32f058e8084af7f38_large_2x-l

A livello regionale, i dati di Morgan Stanley mostrano che la domanda Statunitense per iPhone sta tracciando in linea con le tendenze globali complessive. Ma in Cina, la domanda dei consumatori per i nuovi iPhone si sta dimostrando quasi tre volte superiore rispetto all’anno globale sulla crescita annuale.

Huberty ha anche osservato che il Brasile sta registrando risultati significativamente al di sopra delle tendenze mondiali da quando i nuovi iPhone hanno debuttato lì il 14 Novembre, ma la domanda in Francia e Giappone è un po’ carente, e ciò può essere in parte attribuito a fattori al di fuori del controllo di Apple – in particolare, un aumento dei consumi fiscali in Giappone, così come le autorità di regolamentazione che impediscono alcune promozioni da parte degli operatori telefonici.

Morgan Stanley ha mantenuto la sua “abbondante” classificazione sulle azioni AAPL con un obiettivo di prezzo di 126 dollari.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone