Perché il miglior analista di Apple del mondo si sarebbe sbagliato sui chip dei futuri Mac dei prossimi anni? Ecco a voi!

apple_intel

La blogosfera tecnologica è stata frizzante questa mattina con la notizia che Apple potrebbe abbandonare Intel dopo che il ‘più preciso analista di Apple del mondoha pubblicato un rapporto in cui prevedere che i iMac ed i MacBook eviteranno i processori Intel per montare dei chip basati su ARM auto-prodotti di Apple entro i prossimi 1-2 anni.

Le conseguenze per Intel dall’essere piantata in asso dalla sola linea di personal computer che sta ancora guadagnando quote di mercato sarebbe enorme. Le azioni di Intel sono state negoziate con un calo del 1,53% da quando è uscita la notizia di questa mattina, ma prima buttare le proprie azioni Intel occorre cominciare a sognare MacBook Air senza ventole e alimentato da AMR, ci sono due cose che dovete sapere, ed esse mostrano che Kuo sta probabilmente sbagliando:

1 – Ming-Chi Kuo non ha avuto “sempre ragione”:

In realtà, Kuo si è sbagliato più spesso di quanto abbia avuto ragione. Ad esempio, nei giorni precedenti l’evento di iPhone 6 Kuo aveva predetto che iPhone 6 avrebbe avuto un pulsante di accensione programmabile, e che il 6 Plus avrebbe avuto un display in vetro zaffiro per differenziarlo dall’iPhone 6, oltre che sarebbe stato lanciato dopo di esso.

2 – Che Apple abbandonasse Intel è stato previsto ogni anno negli ultimi cinque anni, E non è mai accaduto:

Da quando Apple ha rilasciato l’iPhone originale, con il suo processore ARM auto-prodotto, il mondo tecnologico ha previsto che i Mac sarebbero stati i prossimi. I processori ARM hanno alcuni vantaggi rispetto ai chip Intel in materia di efficienza e consumo di energia, ma a causa della loro architettura non sono ancora abbastanza potenti per il MacBook Pro o l’iMac.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone