Un nuovo rapporto proveniente da Taiwan, suggerisce che iPhone 6S sarà caratterizzato da 2GB di RAM, per la prima volta.

apple-iphone-6-plus-5

Secondo il rapporto, Apple utilizzerà la tecnologia più recente, ovvero la LPDDR4, che consente il doppio della larghezza di banda a 34Gbps, consumando davvero poco, senza nessuna alimentazione aggiuntiva. iPhone 6 ed iPhone 6 Plus attualmente hanno 1GB di RAM, ed utilizzano la vecchia tecnologia LPDDR3.

Apple stava apparentemente avendo un momento difficile, nel decidere quale tecnologia adottare nel suo prossimo modello di iPhone, soprattutto perché l’LPDDR4 costa il 35% in più rispetto ai vecchi LPDDR3. Inoltre, Apple era preoccupata per la disponibilità dei chip RAM più recenti, a causa di problemi nella produzione di Micron. Ma questi problemi sono stati risolti. Micron dovrebbe rappresentare il 20% della produzione RAM impiegata da Apple questo anno, solo per iPhone 6S, poi Hynix con il 50% e Samsung con il 30%.

La RAM, acronimo dell’inglese Random Access Memory ovvero memoria ad accesso casuale, è un tipo di memoria informatica caratterizzata dal permettere l’accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria con lo stesso tempo di accesso.

La memoria ad accesso casuale si contrappone alla memoria ad accesso sequenziale e alla memoria ad accesso diretto rispetto alle quali presenta tempi di accesso sensibilmente inferiori motivo per cui è utilizzata come memoria primaria.

Avere quindi un iPhone con 2GB di RAM, per la prima volta, lascerebbe indietro, più di quanto non lo siano già adesso, i concorrenti di Apple.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone