Foxconn, il principale partner di produzione Apple, ridurrà la sua enorme forza lavoro a fronte di un aumento dei costi del lavoro e dei minori ricavi. La mossa arriva proprio mentre Apple si aspetta di rivelare alte vendite per iPhone 6 ed iPhone 6 Plus, entrambi i quali sono fatti nelle fabbriche Foxconn.

f

 

Foxconn prevede di tagliare la sua enorme forza lavoro a causa dei costi del lavoro più elevati.

La società impiega attualmente fino a 1,3 milioni di lavoratori in tempi di produzione di punta. Tuttavia, secondo la Reuters, anche Foxconn ha a che fare con i salari più alti per i suoi lavoratori con sede in Cina. Essa afferma:

L’assistente speciale del presidente e portavoce del gruppo Louis Woo non ha specificato un calendario o un obiettivo di riduzione, ma ha osservato che il costo del lavoro era più che raddoppiato dal 2010, quando l’azienda ha affrontato l’intenso controllo dei media in seguito ad una ondata di suicidi dei lavoratori. “Abbiamo praticamente stabilizzato (la nostra forza lavoro) negli ultimi tre anni”, ha detto Woo. Alla domanda se la società prevede di ridurre l’organico complessivo, ha risposto “sì”.

L’articolo aggiunge che Foxconn sta cercando di implementare più bracci robotici di fabbriche per contribuire a migliorare l’automazione delle attività che in precedenza erano gestite dai lavoratori umani.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone