La giuria federale degli USA ha ordinato ad Apple di pagare 532,9 milioni dollari in danni, dopo avere trovato violazioni su un sistema di acquisto iTunes e la distribuzione dei media digitali della società, riguardanti tre brevetti detenuti dalla società di licenza SmartFlash.

g

 

La denuncia originale presentata nel 2013 sostiene che iTunes Store di Apple, iOS e Mac App Store e iAd, così come altri servizi di transazione digitali di marca, violano tre brevetti SmartFlash relativi alla “memorizzazione dei dati e la gestione dell’accesso tramite sistema di pagamento.”

SmartFlash ha chiesto 852 milioni dollari in danni ad Apple, una parte della somma è stata calcolata in percentuale di iPhone, iPad e Mac venduti.

La causa contro Apple è ora chiusa, SmartFlash userà ora gli stessi brevetti in una nuova causa contro Samsung. Google e Amazon sono stati schiaffeggiati con cause simili sulla stessa tecnologia, ma i casi non si sono ancora conclusi.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone