In una periodo particolare come questo, dopo le dimissioni da CEO di Steve Jobs, facciamo un po’ di storia e vediamo chi negli anni ha guidato al successo l’azienda di Cupertino. Partiamo dal presupposto che Steve Jobs, Ceo di Apple dal 1997, è stato il dirigente più longevo (14 anni), più creativo e carismatico che Apple abbia mai avuto nei suoi 35 anni di storia.

 

Il primo al vertice della Apple fu Michael Scott dal  1977 – 1981;  il quel periodo sia Jobs che Woz, l’altro fondatore dell’azienda, erano troppo giovani per guidarla.

Michael Scott

A seguire dal 1981 al 1983 a prendere le redini dell’azienda fu Mike Markkula, terzo dipendente di Apple dopo Jobs e Woziak, e finanziatore.

Dal 1983 al 1993 fu sotto la guida di John Sculley, l’uomo che licenziò Jobs nel 1985.

Inizio un periodo nero che proseguì  anche col successore Michael Spindler  in carica dal 1993 al 1996.

L’uomo del rilancio di Apple fu Amelio Gil in carica dal 1996 al 1997: introdusse il Mac OS 8 ma soprattutto decise di acquistare per 429 milioni di dollari la NeXT a cui faceva capo Steve  Jobs.

Gil Amelio

Dal 1997 a oggi le redini di Apple sono state guidate da Jobs che ne ha incrementato la fortuna con Mac OS X, iPod, iPod Touch, iTunes,  iPhone e iPad.

Ora tocca a Tim Cook.

tim-cook1

Cosa ci si aspetta da un uomo come lui, per il futuro della grande mela ??

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone