Apple ha troncato il suo rapporto con Skanska e DPR, le due imprese incaricate della costruzione del Campus 2, con effetto quasi immediato, a causa di una serie di ritardi e aumento dei costi.

Apple licenzia gli appaltatori del Campus 2 per i ritardi ed i crescenti costi

Skanska e DPR, le aziende che hanno vinto la gara di appalti, usciranno completamente fuori dal progetto nelle prossime settimane, secondo una e-mail interna vista dalla Silicon Valley Business Journal. Le società non erano in grado di raggiungere un accordo durante i negoziati per la revisione della portata del lavoro, ha scritto il capo di Skanska USA, Richard Cavallaro.

Skanska e DPR erano in difficoltà, secondo voci emerse la scorsa settimana, quando una rivista di settore ha riportato che Skanska terminerà il rapporto con Apple, dopo aver completato il nucleo e la copertura dell’edificio principale, un regresso che sarebbe costato alla società svedese circa 800 milioni di dollari in mancati introiti.

Anche se non è raro sostituire appaltatori tra le fasi di costruzione, Apple ha mantenuto Rudolph e Sletten per la costruzione degli interni, piuttosto che Skanska, un passaggio che sarebbe inaudito per progetti della dimensione del Campus 2. La modifica suggerisce, che potrebbero esserci problemi più profondi con la costruzione, che è già in ritardo per più di un anno e 2 miliardi dollari oltre il budget.

Alcuni hanno suggerito che la timeline potrebbe allungarsi ancora di più, fino al 2017. Apple ha inizialmente previsto di completare il campus nel 2015, mentre ora afferma che potrebbe aprire a fine 2016.

Il giornale ritiene che la supervisione del Campus 2 andrà alla sede dell’Atlanta Holder Construction, che ha costruito in North Carolina, il data center di Apple. Holder è già coinvolta nel progetto di Cupertino, per sistemi di movimentazione meccanici, elettrici e idraulici.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone