Prima dell’acquisizione di Apple, Beats Electronics stava lavorando su un altoparlante Sonos, collegato al Wi-Fi, che avrebbe riprodotto la musica direttamente da Internet.

Apple e Beats rottamano gli altoparlanti Sonos dopo l'acquisizione

Il prodotto doveva essere lanciato durante la stagione estiva del 2014, ma è stato scartato dopo che Apple ha acquisito Beats. Il creatore delle cuffie famose, stava cercando di introdurre prima una potente altoparlante per il soggiorno, prima di introdurre altoparlanti più piccoli e più accessibili per le altre sale come cucine e camere da letto. I progettisti volevano incorporare Bluetooth, Wi-Fi e NFC per rendere la riproduzione di musica più semplice possibile quando si entra stanze. Il costo sarebbe di circa 750 dollari, secondo Variety.

Beats stava cercando di costruire la tecnologia per i diffusori da zero, ma ha incontrato problemi e ha dovuto passare a produttori di chipset diversi e ritardare il progetto più volte. A causa di questi problemi, Apple ha deciso di rimuovere il progetto. Tuttavia, un’altra fonte dice che Beats e la gestione di Apple hanno semplicemente deciso di mettere il progetto in pausa.

Non è chiaro se e quando verrà rivisitato il progetto, in particolare per quanto riporta Variety, che la forza lavoro di Beats è molto più piccola di quanto non fosse già, prima dell’acquisizione, una fonte dice che la società è del 50% più piccola rispetto a prima. Inoltre, il capo dell’ufficio produzione di Beats, T.J. Grewal, e l’ingegnere capo del progetto dell’altoparlante, David Titzer, hanno lasciato la società, secondo i loro profili LinkedIn. Nel mese di luglio 2014, è stato riferito che Apple ha tagliato 200 dipendenti, in aree dove Beats e Apple si sono sovrapposti.

Apple ha interrotto progetti di altoparlanti già in passato, il più famoso fu l’iPod Hi-Fi nel 2007. Recentemente, l’azienda di Cupertino ha dovuto richiamare gli altoparlanti Beats Pill XL, a causa di un possibile rischio di incendio, con Apple che ha rilasciato ai clienti un rimborso di 325 dollari, invece di sostituire le unità.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone