Samsung fa ancora parlare di se, non per i loro smartphone, ma per la guerra con Apple, chiedendo una riduzione del risarcimento imposto.

Samsung chiede un taglio del risarcimento nella guerra di brevetti con Apple

Samsung chiede alla Corte d’Appello degli Stati Uniti per il circuito federale, di diminuire il risarcimento da 930 milioni dollari ad Apple, dopo aver perso la causa per i brevetti. L’azienda sostiene, che in precedenza la sentenza della corte d’appello era ancora ingiusta.

Samsung chiede ora una riduzione di 399 milioni di dollari dal conto totale, che è l’importo totale dei profitti da prodotti, che la Corte ha pronunciato come violazione di brevetti di design Apple. Ad Apple è stato originariamente assegnato un risarcimento da 930 milioni di dollari nel 2012, ma dopo gli appelli di Samsung, il premio è sceso fino a 548 milioni di dollari. Se Samsung riuscirà nel suo intento, il premio di Apple potrebbe ridursi a soli 149 milioni dollari.

Ecco cosa affermano gli avvocati Samsung:

A differenza di tappeti, cucchiai e semplici oggetti meccanici, gli smartphone incorporano centinaia o migliaia di diverse tecnologie brevettate, ed è assodato che i brevetti di design Apple, affermano solo parziali funzionalità di tali dispositivi e che alcuni attributi di quei disegni sono funzionali.

Samsung ha chiesto a tutti i giudici della corte, di rivedere la decisione presa dal gruppo di tre persone in questa battaglia legale che sembra avere ancora nessuna fine in vista.

Il tribunale ha deciso abbastanza chiaramente nel 2012, che Apple dovrebbe ricevere tutti i profitti dai prodotti che violano i brevetti. Non solo i profitti specifici per i singoli pezzi di design. Chiedendo una completa inversione su tale decisione, potrebbe essere una dimostrazione da parte di Samsung, di quanto l’azienda coreana sia in crisi economica.

[via]




Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone