Una grande azienda farmaceutica sta pensando a come si potrebbe utilizzare ResearchKit per creare nuovi farmaci salva-vita.

La svolta successiva di ResearchKit sarà lo sviluppo dei farmaci

Purdue Pharma, creatore dell’antidolorifico Oxycontin, sarebbe la prima azienda ad utilizzare la piattaforma open-source di Apple di raccolta di dati sanitari per uso commerciale.

Il vice presidente di Purdue e chief information officer Larry Pickett Jr. ha dichiarato a BuzzFeed:

Sappiamo che tutti questi cambiamenti nella tecnologia stanno per avere un impatto sanitario, ma non sappiamo esattamente come. Le persone hanno parlato per molto tempo, ma non sono stati in grado di capire come sfruttare i dati e prenderne vantaggio. Penso che ResearchKit è come una pietra miliare molto significativa nella capacità di spostare quella capacità in avanti. 

Apple ha lanciato ResearchKit a marzo. Esso consente agli utenti di condividere privatamente i propri dati medici con i ricercatori che studiano le malattie come il Parkinson e l’Alzheimer.

Se Purdue si muove in avanti con questo piano, che è attualmente solo qualcosa di teorico, potrebbe utilizzare lo strumento di raccolta dei dati come parte della sua attività di ricerca e sviluppo di nuovi farmaci.

Gli utenti opt-in per ResearchKit possono condividere i dati dalla loro app Salute con terzi. I ricercatori raccolgono e analizzano i dati per saperne di più sulle malattie e, auspicabilmente, sviluppare nuovi trattamenti. Si tratta di una versione leggermente più personale dell’impressionante programma Folding@Home di Stanford, quali reti di computer di volontari si uniscono insieme in un unico sistema distribuito per studiare il ripiegamento delle proteine per progredire la conoscenza delle malattie attualmente incurabili.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone